• Latino
  • Versione latino importantissimo!!!

Lello88
Lello88 - Habilis - 250 Punti
Rispondi Cita Salva
Ciao a tutti, purtroppo in questi giorni ho dovuto fare tutte le versioni che mi hanno dato per il recupero e non sono riuscito a fare tutte e 3 quelle del mio prof di latino..per l'esattezza me ne manca solo 1 ma che conoscendolo mi chiedera' di sicuro!!vi prego se potete avrei bisogno urgente della traduzione di questa sola versione:

Segesta est oppidum pervetus in Sicilia, quod ad Aenea fugiente a Troia atque in haec loca veniente conditum esse traditur. Itaque Sgestani non solum perpetua societate atque amicitia, verum etiam cognatione se cum populo Romano coniunctos esse arbitrantur. Hoc quondam oppidum, cum illa civitas cum Poenis bellaret, a Carthaginiensibus vi captum atque deletum est, omniaque, quae ornamento urbi esse poterant, Carthaginem sunt ex illo loco deportata. Fuit apud Segestanos ex aere Dianae simulacrum, cum summa atque antiquissima praeditum religione tum singulari opere artificioque perfectum: hoc etiam translatum Carthaginem est. Aliquot saeculis post, P.Scipio bello Punico tertio Carthaginem cepit; qua in victoria - videte hominis virtutem et diligentiam, ut domesticis praeclarissimae virtutis exemplis gaudeatis -, convocatis Siculis omnibus (nam diutissime saepissimeque Siciliam vexatam a Carthaginiensibus esse cognoverat), pollicetur se omnia unicuique civitati restituturum esse.
SuperGaara
SuperGaara - Mito - 120308 Punti
Rispondi Cita Salva
Questa traduzione è presa dal testo originale, perciò è un po' diversa. Sistemala tu:

Segesta è una citta molto antica in sicilia,o giudici,che si racconta sia stata fondata da enea che fuggì da troia e che venne in questi luoghi.Così i segestani credono di essere legati con il popolo romano non solo da una perpetua società e amicizia ma anche da un rapporto di parentela.Un tempo questa città,quella città combattendo contro i cartaginesi per motivi propri e di sua iniziativa fu presa e distrutta con la forza dai cartaginesi,e tutto ciò che poteva essere a ornamento della città fu portato da quel luogo a cartagine. Alcuni secoli dopo Publio Sciopione nella terza guerra punica espugnò Cartagine; in occasione di quella vittoria, --vedete voi la virtù e lo zelo dell'uomo, sicché giudicate l'incredibile audacia di costui degna e di lodevoli esempi domestici di insignissima virtù e di odio ancor più grande, --fatti convocati tutti i Siculi, poichè aveva saputo che da lunghissimo tempo ininterrottamente la Sicilia era stata travagliata dai Cartaginesi, ordina di cercare tutti le opere artistiche depradate. Promette che saranno di grande apprensione per lui affinchè tutte le opere, che fossero di qualcuno ,venissero restituite ai cittadini.
Lello88
Lello88 - Habilis - 250 Punti
Rispondi Cita Salva
grazie mille :D
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

mc2

mc2 Genius 248 Punti

Comm. Leader
ellis.ant.1

ellis.ant.1 Geek 121 Punti

VIP
Registrati via email