• Latino
  • Versione Latino (17130)

nashira93
nashira93 - Genius - 1804 Punti
Rispondi Cita Salva
Ciao a tutti.. sto cominciando a fare delle versioni per l'estate...perchè a breve parto... e mi servirebbe questa traduzione, dato che in internet non si trova...!
La volpe e Il corvo:

Quondam corvus, cum de fenestra caseum surripuisset, ore tenens in altam arbore avolavit. Ibi vulpes, fame laborans, eum edentem vidit atque, invidia commota, cinsilium cepit per dolum se caseum capturam esse. Inde voce comi corvum salutans "Ave, corve! - dixit - quam pulchrae et nitidae pinnae tibi sunt! Magum decus vero in corpore vultuque geris: avis pulchrior te in silva non est, sed vitium habes: nam tibi vox non est."
At is, maxime irritatus, dum vocem ostendere cupit, clamat sed ex ore aperto caseum emisit: tum dolosa vulpes avidis dentibus caseum celeriter rapuit, laetaque a corvo discessit. Vide ergo, amice, ne subdolis verbis praebeas aures; nam homines cum laudant fraudant.
SuperGaara
SuperGaara - Mito - 120308 Punti
Rispondi Cita Salva
Hai almeno provato a farla? Non mi sembra affatto difficile...se l'hai già fatta, posta la tua traduzione così la correggiamo ;)
nashira93
nashira93 - Genius - 1804 Punti
Rispondi Cita Salva
ok perfetto.... anche se alcune parti non le ho sapute tradurrle e le ho saltate.. spero mi aiuti te..!

UNA VOLTA UN CORVO,AVENDO RUBATO DALLA FINESTRA IL FORMAGGIO,SPARì TENENDO IL VOLTO VERSO L'ALTO ALBERO. ALLORA LA VOLPE,SOFFRENDO DI FAME, VIDE CHE MANGIAVA E, AGITATA DALL'INVIDIA, PRESE LA DECISIONE DI CATTURARE IL FORMAGGIO PER MEZZO DI UN INGANNO. QUINDI CON VOCE CORTESE SALUTANDO IL CORVO " SALVE, CORVO" (questo pezzo non ha senso lo so hihi)- disse - che belle e splendenti penne che hai!!
Grande bellezza porti nel vero (???? nn penso sia cosi) corpo e nel volto:

POI DAI QUI NN LO + FATTA PERCHè NON CI SONO PROPRIO RIUSCITA!1
AIUTAME PER FAVOIRE!
paraskeuazo
paraskeuazo - Genius - 74901 Punti
Rispondi Cita Salva
i pezzi lasciati in maiuscolo sono quelli che hai fatto bene

UNA VOLTA UN CORVO, dopo aver RUBATO Da una FINESTRA del FORMAGGIO, volò su di un ALTO ALBERO tenendolo in bocca (sottointeso il formaggio). ALLORA una VOLPE, che soffriva la fame, VIDE CHE MANGIAVA E, mossa DALL'INVIDIA, decise che si sarebbe procurata il formaggio PER MEZZO DI UN INGANNO. QUINDI CON VOCE CORTESE SALUTANDO IL CORVO disse " SALVE, CORVO che belle e splendenti penne che hai!! senza dubbio hai un grande bellezza nel corpo e nel volto: non c'è uccello più bello di te nella foresta, ma hai un difetto: non hai voce". E quello, arrabbiatissimo, desiderando di mostrare la sua voce, comincia a gridare ma fa così uscire il formaggio dalla bocca aperta. Vedi quindi amico, non prestare attenzione alle parole subdole, infatti gli uomini quando lodano, ingannano

* Tra errori di comprensione, traduzioni poco sensate in italiano o insensate del tutto ti voglio far notare una cosa: quando un animale, un oggetto etc. viene presentato per la prima volta in un testo, non gli si mette l'articolo determinativo ma quello indeterminativo. Non dirai quindi LA volpe ma "UNA volpe", e "UNA finestra" non La finestra; come "DEL formaggio" e non IL formaggio. Capito che intendo? infatti dopo quando il corvo e la volpe vengono di nuovo citati hanno l'articolo determinativo...
issima90
issima90 - Genius - 18666 Punti
Rispondi Cita Salva
fantastico paraskeuazo!!!
nashira93
nashira93 - Genius - 1804 Punti
Rispondi Cita Salva
uuuh grassie grassie... mi aiutereste anche con un'altra???
io la metto se mi aiutate sarei molto contenta...!
:dozingoff

L'ASINO E IL LEONE A CACCIA:
virtutis expers saepe verbis virtutem suam iactans: ignotos fallit ,notorum derisum suscitat.
leo cum asino venatibus operam dabat ;arbustis frondosis comitem suum contexerat et admonuit ut insueta voce terreret feras:<< tu Ruditibus feras terre, egomet fugientes exicipiam>>.
Asinus clamorem subito totis viribus sublevat et novo miraculo bestias turbat; ferae dum paventes exitus notos petunt,adfligunutur horrendo impetu leonis . postquam caede fessus est,leo asinum vocat et iubet eum vocem premere.
Tunc asinus insolens suae vocis effectum laudibus praedicat.Leo autem interpellat :<<Insignis quidem tua vox est; at ego non fugi nec te timui.animum genusque tuum cognosco>>.
IN INTERNET C'è NE UNA SIMILE... MA NN è UGUALE PER NIENTE LA TRADUZIONE.. SE QUALCUNO HA UN Pò DI TEMPO LIBERO... THANK'S
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

anny=)

anny=) Moderatore 30557 Punti

VIP
Registrati via email