• Latino
  • versione "il giorno supremo di troia"....help meeee!!!

alibomber
alibomber - Erectus - 90 Punti
Rispondi Cita Salva
iam Argivi noctis auxilio ab insula Tenedo veniebat, ut urbem invaderent somno vinoque sepultam. Sinon claustra immanis equi laxavit, ut redderet ad auras inclusos heroas. Graeci agmina iungunt incendiisque omnia complent:Sigea freta igni late relucent. Venit summa dies et ineluctabile tempus Dardaniae. Fuit Ilium, et ingens gloria Teucrorum. Troiani turrium in praecipiti stantem convellunt ut Danaum agmina obruant. At alii sine mora succedunt, dum interea nullum telorum genus cessat. Priamus arma diu desueta nequiquam humeris imponit et inutile ferrum cingitur, ut extremum auxilium temptet, dum Hecuba nataeque circum altaria sedent ac pavidae ut columbae divum simulacra amplexu cingunt. Ipse inter primos Pyrrhus, Achillis filius, dura bipenni limina perrumpit, postesque aeratos a cardine vellit.Elapsus de caede Pyrrhi Polites, unus natorum Priami, per vacua atria fugit saucius ut hosti se eripiat, sed ante ora parentum concidit ibique multo cum sanguine vitam fundit


GRAZIEEE
senystyle
senystyle - Habilis - 270 Punti
Rispondi Cita Salva
Già gli Argivi venivano di notte in aiuto dall'isola di Tenedo, per invadere la città sepolta dal sonno e dal vino. Sinone allentò i chiavistelli dell'immane cavallo, per riportare all'aria gli eroi nascosti. I greci uniscono le schiere e riempiono tutte le cose con incendi. Venne il sommo giorno e l'ineluttabile tempo della Dardania. Fu *****, e l'ingente gloria dei Teucri. I Troiani distrussero la torre che stava (cerca in praecipitio) per ostacolare le schiere dei Danai. Priamo a lungo pose le armi inusate inutilmente sulle spalle e fu assunto il ferro inutilmente, per tentare l'ultimo aiuto, mentre Ecuba e le figlie sedevano intorno agli altari e timorose cingono con un abbraccio le statue degli dei. Lo stesso Pirro tra i primi, figlio di Achille, attraversò il limite con una dura bipenne. Si sottrasse alla strage di Pirro Polite, uno dei figli di Priamo, fuggì ferito attraverso gli antri vuoti ma cadde davanti al volto dei genitori e qui con molto sangue perse la vita.

ECCOLA.
Milly94
Milly94 - Erectus - 52 Punti
Rispondi Cita Salva
Già gli abitanti di Argo( I greci) col favore della notte venivano dall'isola di Tenedo per invadere la città sprofondata nel sonno e nel vino. Sinone allentò i chiavistelli dell'enorme cavallo per riportare all'aria gli eroi nascosti.
I greci uniscono l'esercito e riempiono tutto con incendi: i mari troiani risplendono ampiamente per il fuoco. é giunto il giorno supremo e il momento inevitabile di Troia. Ilio fu e grande la gloria dei teucri. I troiani distruggono la torre che si trova in bilico per annientare l'esercito dei danai. ma altri si avvicinano senza indugio, mentre intanto nessuna delle armi ferma la situazione. Invano Priamo pone sopra le spalle le armi a lungo disusatee inutilmente (congitur ferrum) per tentare l'ultimo aiuto, mentre ecuba e le figlie si siedono intorno agli altari e abbracciano come pavide colombe le statue degli dei. In persona, fra i primi, Pirro, figlio di Achille supera il limite con una dura bipenne e abbatte le porte coperte di bronzo dal cardine. sottratto dalla strage di pirro, polite, uno dei figli di priamo, fugge ferito attraverso gli atri vuoti per sottrarsi al nemico, ma cade davanti ai volti dei genitori e lì perde la vita con molto sangue.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

mc2

mc2 Genius 341 Punti

Comm. Leader
Registrati via email