• Latino
  • versione di livio (12545)

    closed post
PiccolaLacrima
PiccolaLacrima - Habilis - 250 Punti
Rispondi Cita Salva
Eroismo di tre fabi -Livio

Diu inter Veientes Romanosque acriter pugnabatur. Inter prìmores genus Fabium exemplo civibus erat. Ex his Q. Fabium, qui ante tertium annum ( = "due anni prima";) consul fuerat, prìncipem in confertos Veientes euntem ferox Tuscus gladio per pectus transfigit. Telo extracto praeceps Fabius propter vulnus abiit. Sensit Romana acies unìus viri casum cedebatque loco, cum M. Fabius consul transiluit iacentis fratrìs corpus obiectaque parma "Num hoc iuravistis, " inquit, "milites, vos in castra inhonestà fuga redituros esse? Adeo ignavissimos hostes magis timetis quam lovem Martemqueper quos iuravistis? At ego aut vietar redibo autprope te hic, Q. Fabi, dimicans cadam. " Consuli M. Fabio tum dixit Caeso ( = "Cesene", nom. sing.) Fabius, frater eius prìorìsque anni consul: "Verbisne istis credis, frater, te impetraturum esse ut milites proelium renóvent? Di impetrabunt per quos iuravère. Et nos, ut Fabio nomine est dignum, virtute potius quam verbis militum animum accendamus". Sic in prìmum ( = "in prima linea";) infensis hastis provòlant duo Fabii, totamque moverunt secum aciem.


da LIVIO



vi prego... se riuscite... io ne ho altre da fare per questo vi chiedo aiuto, perchè tutte non riesco!!!
cinci
cinci - Mito - 35782 Punti
Rispondi Cita Salva
Eroismo di tre Fabii
Diu inter Veientes Romanosque acriter pugnabatur. Inter prìmores genus Fabium exemplo civibus erat. Ex his Q. Fabium, qui ante tertium annum ( = "due anni prima" consul fuerat, prìncipem in confertos Veientes euntem ferox Tuscus gladio per pectus transfigit. Telo extracto praeceps Fabius propter vulnus abiit. Sensit Romana acies unìus viri casum cedebatque loco, cum M. Fabius consul transiluit iacentis fratrìs corpus obiectaque parma "Num hoc iuravistis, " inquit, "milites, vos in castra inhonestà fuga redituros esse? Adeo ignavissimos hostes magis timetis quam lovem Martemqueper quos iuravistis? At ego aut vietar redibo autprope te hic, Q. Fabi, dimicans cadam. " Consuli M. Fabio tum dixit Caeso ( = "Cesene", nom. sing.) Fabius, frater eius prìorìsque anni consul: "Verbisne istis credis, frater, te impetraturum esse ut milites proelium renóvent? Di impetrabunt per quos iuravère. Et nos, ut Fabio nomine est dignum, virtute potius quam verbis militum animum accendamus". Sic in prìmum ( = "in prima linea" infensis hastis provòlant duo Fabii, totamque moverunt secum aciem

Si combatteva violentemente ed a lungo, fra i Romani ed i Veienti. Fra quelli della prima popolazione, Fabio teneva alto il valore. Di questi Q. Fabio, che era stato console due anni prima, si dichiarò capo della rivolta contro i Veienti e, feroce, mentre procedeva, un Tosco lo trafisse. Dopo poco, Fabio morì a causa della ferita. La schiera Romana sentì unanimemente la morte di quell'uomo, e se ne andava dal campo di battaglia, quando M. Fabio portò via il corpo del fratello giacente a terra e disse, contraddicendoli: <<Non avete forse giurato questo - disse- che non sareste stati disertori con una fuga che avrebbe saputo di disonestà? temete di più i nemici che Giove per il quale avete fatto il giuramento? Ma io vi impedisco di andarvene, anche se mio fratello, combattendo, morì>>. Fabio disse allora ciò al console Cesene, console dopo duo fratello: <<Credi che queste parole, fratello, potranno riattizzare la battaglia? Gli dei ordinarono con forza ciò. E noi, perché sia degno il nome di fabio, dobbiamo farcene carico, di queste parole<<. Così combatterono in prima fila, conducendo tutta la schiera.

:hi
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

valevarc

valevarc Tutor 4 Punti

VIP
Registrati via email