• Latino
  • Versione di latino urgente (15924)

Creative
Creative - Erectus - 80 Punti
Rispondi Cita Salva
mi serve urgentemente la traduzione di questa versione grazie

Cum quidam ex Dionysii amicis, nomine Damocles, commemoraret in sermone copias tyranni,opes, maiestatem dominatus, rerum abundantiam, magnificentiam aedium regiarum negaretque umquam beatiorem quemquam fuisse,Dionysius dixit: "Visne igitur, o Damocles, quoniam te haec vita delectat, tu ipse eam degustare et fortunam meam experiri?" Cum ille se cupere dixisset, Dionysius conlocari iussit Damoclem in aureo lecto. Tum pueri delecti iussi sunt ad mensam consistere nutumque illius intuentes diligenter ministrare. Aderant unguenta coronaeque, incendebantur odores; mensae conquisitissimis epulis extruebantur. Fortunatus sibi Damocles videbatur. Sed in hoc medio apparatu fulgens gladius e lacunari saeta equina aptus demissus est, ut impenderet illius beati hominis cervicibus. Itaque Damocles nec pulchros ministratores aspiciebat nec manum porrigebat ad mensam; denique exoravit tyrannum, ut sibi liceret abire, quod iam beatus nollet esse. Tunc videtur Dionysius declarasse neminem esse beatum, cui semper aliqui terror impendeat.
paraskeuazo
paraskeuazo - Genius - 74901 Punti
Rispondi Cita Salva
E una versione già tradotta a un compito, aspetta che te la faccio.. sperando che serva ancora...

Poiche uno dei consiglieri di Dioniso, di nome Damocle, aveva ricordato in un discorso le milizie del tiranno, le imprese, la maestosità del dominio, l'abbondanza delle ricchezze, e la magnificenza delle stanze della reggia e aveva negato che ci fosse qualcuno più felice, Dioniso disse: "O Damocle, poiché questa vita ti piace, vuoi forse degustarla e sperimentare la mia fortuna?" Poichè aveva detto di desiderarlo, Dioniso ordinò di porlo su un letto d'oro. Poi fu ordinato a deliziosi fanciulli di presentarsi alla mensa e vedendo il cenno di quello servire con diligenza. Erano presnti unguenti e corone, venivano bruciati odori; erano imbandite vivande squistissime alla mensa. A Damocle gli sembrava di essere fortunato. Ma nel bel mezzo di questi preparativi, fu calata una fulgente spada, appesa al soffitto per un crine di cavallo, affinchè pendesse sul collo di quel beato. Perciò Damocle non guardava nè i bei fanciulli servitori, nè stendeva la mano sulla mensa; alla fine pregò il tiranno affinchè lo lasciasse andare, poichè non voleva più essere beato. Allora pare che Dioniso avesse dichiarato che a chi incombe il pericolo di qualcosa non è mai felice
Creative
Creative - Erectus - 80 Punti
Rispondi Cita Salva
grazie mille
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

mc2

mc2 Genius 248 Punti

Comm. Leader
Registrati via email