• Latino
  • Versione di Latino (28600)

kaggy92
kaggy92 - Sapiens - 320 Punti
Rispondi Cita Salva
Ragazziii mi aiutate con questa versione???? Per domani ho un'analisi del testo di cicerone e non riesco a fare questa versione per mancanza di tempo...

ELOGIO DELL'AMICIZIA:

Amicitia res plurimas est. Quoquo te verteris, praesto est, nullo loco excluditur, numquam intempestiva, numquam molesta est. Neque ego nunc de vulgari aut de mediocri, quae tamen ipsa et delectat et prodest, sed de vera er perfecta loquor, qualis eorum, qui pauci nominantur, fuit. Nam et secundas res splendidiores facit amicitia et adversas partiens communicansque leviores. Amicum qui intuetur, tamquam exemplar aliquod intuetur sui. Quocirca et absentes adsunt et egentes abundant et imbecilli valent et, quod difficile dictu est, mortui vivunt; tantus eos honos, memoria, desiderium prosequitur amicorum.
grazieeeeeeeeeeeeee!!!! :thx:thx:thx:thx:thx:thx:thx

Questa risposta è stata cambiata da Scoppio (03-04-09 18:21, 7 anni 8 mesi 13 giorni )
silmagister
silmagister - Genius - 25278 Punti
Rispondi Cita Salva
Amicitia res plurimas continet . Quoquo te verteris, praesto est, nullo loco excluditur, numquam intempestiva, numquam molesta est. Neque ego nunc de vulgari aut de mediocri, quae tamen ipsa et delectat et prodest, sed de vera er perfecta loquor, qualis eorum, // qui pauci nominantur, // fuit. Nam et secundas res splendidiores facit amicitia et adversas partiens communicansque ( = partic. congiunti presenti con "amicitia" ) leviores. Amicum qui intuetur, tamquam exemplar aliquod intuetur sui. Quocirca et absentes adsunt et egentes abundant et imbecilli valent et, quod difficile dictu est, mortui vivunt; tantus eos honos, memoria, desiderium prosequitur amicorum.

relativa
principali
comparativa


L'amicizia racchiude molte cose. Dovunque tu vada, essa è a tua disposizione, non è allontanata da nessun posto, non è mai inopportuna, mai di peso ; E non sto parlando di quell’amicizia ordinaria o mediocre, la quale tuttavia procura anch’essa piacere ed utilità, ma di quella vera e perfetta, quale fu di coloro che, pochi, vengono ricordati. Infatti l’amicizia rende sia più limpida la buona sorte che più sopportabile la cattiva, ripartendola e mettendola in comune. Chi guarda un vero amico, lo guarda come ritratto di sè. Perciò gli assenti sono presenti, i poveri sono ricchi, gli incapaci hanno valore e, cosa più difficile a dirsi, i morti sono vivi; tanto grande li accompagna l’onore, il ricordo, il rimpianto degli amici.

ciao kaggy92 :hi
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

mc2

mc2 Genius 341 Punti

Comm. Leader
Registrati via email