angela9210
angela9210 - Sapiens - 734 Punti
Rispondi Cita Salva
Posto qlc versione..se qlc può tradurla lo faccio pure :satisfied

Importanza della dote per le spose Romane
-Secundo bello Punico P.Cornelius Scipio cum filiam adultae iam aestatis haberet neque ei,sine se,dos expediri posset,ec Hispania senatui scripsit petens ut patres successorem mitterent.Tunc senatus ,ne res publica bono duce careret,sibi partes patris desumpsit et,costituta dote,dummam eius ex aerario erogavit ac puellam neptum dedit.Dotis modus quadraginta milla aeris fuit.Sed pleremque patrimonia adeo arta fuerunt ut Tatia,Caesonis filia,maximam dotem ad virum decem mila aeris portaverit;et Maguillia,quia cum ingenti dote mariti domum intravit,Dotae cognomen invenerit.


p.s:mi chiedevo,ma il sito mica è a pagamento?
IPPLALA
IPPLALA - Mito - 101142 Punti
Rispondi Cita Salva
Certo che no.... quà è tutto gratis
SuperGaara
SuperGaara - Mito - 120308 Punti
Rispondi Cita Salva
Ricontrolla il testo però, perchè mi sembra ci siano degli erroretti!
Mario
Mario - Genius - 37169 Punti
Rispondi Cita Salva
SuperGaara : Ricontrolla il testo però, perchè mi sembra ci siano degli erroretti!
Parecchi errori!
pukketta
pukketta - Mito - 72506 Punti
Rispondi Cita Salva
xke riscrivete sempre le stesse versioni???
SuperGaara
SuperGaara - Mito - 120308 Punti
Rispondi Cita Salva
Perchè vogliono che gliele traduco...suppongo...

Ma almeno scrivete giusti i testi...:cry
angela9210
angela9210 - Sapiens - 734 Punti
Rispondi Cita Salva
ok la riscrivo..scusatemi tt..nn me ne sn accorta..
-Secundo bello Punico P.Cornelius Scipio cum filiam adultae iam aestatis haberet neque ei,sine se,dos expediri posset,ex Hispania senatui scripsit petens ut patres successorem mitterent.Tunc senatus ,ne res publica bono duce careret,sibi partes patris desumpsit et,costituta dote,summam eius ex aerario erogavit ac puellam neptum dedit.Dotis modus quadraginta milla aeris fuit.Sed pleremque patrimonia adeo arta fuerunt ut Tatia,Caesonis filia,maximam dotem ad virum decem mila aeris portaverit;et Maguillia,quia cum ingenti dote mariti domum intravit,Dotae cognomen invenerit.

P.s:avevo sbagliato a scrivere
dummam era summam
e ec era ex
Ora vabbene?
SuperGaara
SuperGaara - Mito - 120308 Punti
Rispondi Cita Salva
Secundo bello Punico P.Cornelius Scipio cum filiam adultae iam aestatis haberet neque ei,sine se,dos expediri posset, ex Hispania senatui scripsit petens ut patres successorem mitterent. Tunc senatus, ne res publica bono duce careret, sibi partes patris desumpsit et, costituta dote, summam eius ex aerario erogavit ac puellam nuptum dedit. Dotis modus quadraginta milia aeris fuit.

Durante la seconda guerra Punica P. Cornelio Scipione, poiché reputava la figlia ormai d’età adulta ma la dote non poteva essere preparata a quella, senza di lui, dalla Spagna scrisse al Senato chiedendo che i senatori mandassero un sostituto. Allora, il Senato, affinché lo Stato non fosse privo di un bravo comandante, s’incaricò del compito del padre, e stabilita la dote, prelevò la somma dal suo erario e diede in sposa la ragazza. La misura della dote fu di quarantamila denari.

Sei sicura che l'ultima parte della versione è scritta proprio così????

Sed plerumque patrimonia adeo arta fuerunt ut Tatia, Caesonis filia, maximam dotem ad virum decem milia aeris portaverit; et Maguillia,quia cum ingenti dote mariti domum intravit, Dotae cognomen invenerit.
angela9210
angela9210 - Sapiens - 734 Punti
Rispondi Cita Salva
Si il pezzo è cosi
in basso ce una nota
DECEM MILA AERIS=diecimila assi


Ah Maguillia=Megullia ,è un nome proprio che sul dizionario nn ho trovato..
SuperGaara
SuperGaara - Mito - 120308 Punti
Rispondi Cita Salva
Ok, eccola tutta:

Secundo bello Punico P.Cornelius Scipio cum filiam adultae iam aestatis haberet neque ei,sine se,dos expediri posset, ex Hispania senatui scripsit petens ut patres successorem mitterent. Tunc senatus, ne res publica bono duce careret, sibi partes patris desumpsit et, costituta dote, summam eius ex aerario erogavit ac puellam nuptum dedit. Dotis modus quadraginta milia aeris fuit. Sed plerumque patrimonia adeo arta fuerunt ut Tatia, Caesonis filia, maximam dotem ad virum decem milia aeris portaverit; et Maguillia, quia cum ingenti dote mariti domum intravit, Dotae cognomen invenerit.

Durante la seconda guerra Punica, Publio Cornelio Scipione, poiché reputava la figlia ormai d’età adulta ma la dote non poteva essere preparata a quella, senza di lui, dalla Spagna scrisse al Senato chiedendo che i senatori mandassero un sostituto. Allora, il Senato, affinché lo Stato non fosse privo di un bravo comandante, s’incaricò del compito del padre, e stabilita la dote, prelevò la somma dal suo erario e diede in sposa la ragazza. La misura della dote fu di quarantamila denari. Ma la maggior parte dei beni ereditari fu talmente limitata che Tazia, figlia di Cesone, portò al marito la dote massima di diecimila assi; e Megullia, poiché entrò in casa del marito con un’ingente dote, ottenne il cognome di Dote.
pukketta
pukketta - Mito - 72506 Punti
Rispondi Cita Salva
bravi, chiudo!
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di agosto
Vincitori di agosto

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Gioinuso

Gioinuso Geek 101 Punti

VIP
Registrati via email