veroniketta
veroniketta - Bannato - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
versione di latino..
il tribuno militare L.Marcio (valerio Massimo)

sed tempus est faciendi earum rerum, quae iam non a singulis, verum ab universo senatu pro militari more obtinendo defendendoque administrata sunt. L.Marcius tribunus militum, cum reliquias duorum exercitum Publi et Gnaei scipionum, quos arma Punica in Hispania absumpserant, dispersas mira virtute collegisset earumque suffragiis dux esset creatus, senatui de rebus actis a se scribens in hunc modum orsus est: "L. Marcius pro praetore". sed patribus conscriptis non placuit, eum huius honoris usurpatione uti, quia duces a populo, non a militibus creari solerent (tradurre con l'indicativo). Quo tempore tam iniusto, tam gravi propter immane rei publicae damnum etiam tribunus militum adulandos erat, quoniam quidem ad statum totius civitatis corigendum unus suffecerat.Sed nulla clades, nullum meritum valentius militari disciplina fuit.

GRAZIE..!
silmagister
silmagister - Genius - 25278 Punti
Rispondi Cita Salva
sed tempus est faciendi mentionem ( mancava "mentionem" )earum rerum, quae iam non a singulis, verum ab universo senatu pro militari more obtinendo defendendoque administrata sunt. L.Marcius tribunus militum, cum reliquias duorum exercitum Publi et Gnaei scipionum, quos arma Punica in Hispania absumpserant, dispersas mira virtute collegisset earumque suffragiis dux esset creatus, senatui de rebus actis a se scribens in hunc modum orsus est: "L. Marcius pro praetore". sed patribus conscriptis non placuit, eum huius honoris usurpatione uti, quia duces a populo, non a militibus creari solerent (tradurre con l'indicativo). Quo tempore tam iniusto, tam gravi propter immane rei publicae damnum etiam tribunus militum adulandus erat, quoniam quidem ad statum totius civitatis corigendum unus suffecerat.Sed nulla clades, nullum meritum valentius militari disciplina fuit.


ma è il momento di fare menzione di quelle operazioni, che sono state previste non già dalle singole persone, ma dall'intero senato per conservare e proteggere la disciplina militare. Il tribuno militare L. Marcio, dopo aver raccolto con straordinario valore i resti dispersi dei due eserciti di Publio e Gneo Scipione, che le armi cartaginesi avevano annientato in Spagna, ed essere stato creato comandante per i voti di quei soldati, scrivendo la relazione sulle operazioni compiute da lui al senato, cominciò in questo modo : « L. Marcio propretore» , ma non fu gradito ai senatori, che lui sfruttasse l'uso illecito di un tale titolo, perchè i comandanti erano soliti essere eletti dal popolo, non dai soldati. E in quella circostanza tanto rischiosa , tanto grave per l'immensa calamità dello stato anche un tribuno militare avrebbe dovuto essere adulato, poichè da solo era bastato a rimediare alla condizione di un'intera cittadinanza. Ma nessuna disfatta, nessun merito fu più importante della disciplina militare.



ciao veroniketta :hi
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Registrati via email