veroniketta
veroniketta - Bannato - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
il giudizio di paride da igino.

Tradunt lovem, cum Thetis Peleo nuberet, ad epulum omnes deos convocavisse praeter Discordiam,quae,cum postea supervenisset nec admitteretur ad epulum, ab ianua misit in medium malum, supra quod inscriptum erat: pulcherrimae. Iuno, Venus, Minerva formam sibi vindicare inceperunt; cum inter has magna discordia fuerit, Iuppiter imperat Mercurio ut deducat eas in Ida monte ad Alexandrum Paridem, qui iudicet. Iuno, ut eligeretur, promisit eum in omnibus terris regnaturum esse, divitiisque praeter ceteros praestaturum esse; Minerva, ut inde victrix discederet, promisit eum fortissimum inter mortales et omnium artificiorum scium futurum esse; Venus autem se Helenam, Tyndarei filiam, formosissimam omnium mulierum, in coniugium ei daturam esse promisit. Paris donum posterius prioribus anteposuit, Veneremque pulcherrimam esse iudicavit; ob id Iuno et Minerva Troianis fuerunt infestae. Alexander Veneris impulsu Helenam a Lacedaemone ab hospite Menelao Troiam abduxit eamque in coniugio habuit cum ancillis duabus, Aethra et Thisiade, quas, aliquando reginas, Castor et Pollux captivas ei assignaverant.

Graziee!
SuperGaara
SuperGaara - Mito - 120308 Punti
Rispondi Cita Salva
Ricontrolla la traduzione e sistemala un pochino :)

Il giudizio di Paride

Quando Teti sposò Peleo, si dice che Giove abbia invitato al banchetto tutti gli dèi tranne Eris, cioè la Discordia, che, dopo essersi presentata ugualmente e non essendo ammessa al banchetto, dalla porta gettò fra i convitati un pomo, e disse che lo prendesse colei che era la più bella. Giunone, Venere e Minerva iniziarono a rivendicare ciascuna per sè la maggiore avvenenza, e tra di loro nacque una gran lite. Allora Giove ordinò a Mercurio di accompagnare le tre litiganti sul monte Ida da Alessandro Paride e di comandare che lui giudichi. A costui Giunone promise che lo avrebbe regnato su tutte le terre, e che sarebbe stato il più ricco di tutti gli altri, se avesse giudicato a favore di lei. Minerva promise al giovane che, se fosse stata proclamata vincitrice, sarebbe stato il più forte tra gli uomini ed esperto in ogni arte. Venere, invece, promise di dargli in moglie Elena, figlia di Tindaro, la più bella di tutte le donne. Paride preferì l’ultimo dono ai precedenti, e giudicò che Venere era la più bella; perciò Giunone e Minerva furono nemiche dei Troiani. Per l’incitamento di Venere, Alessandro portò Elena da Sparta, dall’ospite Menelao, a Troia, e la sposò con due serve, Etra e Tiside, che Castore e Polluce gli avevano dato come schiave, un giorno regine."
veroniketta
veroniketta - Bannato - 0 Punti
Rispondi Cita Salva
Graziee :satisfied
SuperGaara
SuperGaara - Mito - 120308 Punti
Rispondi Cita Salva
Figurati ;)

Alla prossima :hi
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

pizzibutti

pizzibutti Blogger 284 Punti

VIP
Registrati via email