• Latino
  • uomini di fronte alla morte

    closed post
french7
french7 - Sapiens - 390 Punti
Rispondi Cita Salva
uomini di fronte alla morte

socrates in carcere, cum e vita excessurus esset,dum cicutam bibebat,cum discipulis sic disputavit:"altera vuta post monrtem corporis est aut ipsa finis omnium?".alexander magnus, in lectulo iacens et cum amici quaererent:"quis successor regni tui deligendus?",respondit:"optimus meorum praefectorum".epaminondas, cum contra Lacedaemonios pugnavisset et mortiferum vulnus in pectore accepisset,quaesivit:" meum clipeum salvum est? hostes profligati sunt?".cum amici responderunt:"clipeum salvum est", ille ferrum quod in vulnere haeserat sua manu divellit et confestim animam efflavit.leonidas autem,in thermopylarum pugna cum secum consideravisset:"hostes mihi vitandi aut mors petenda est?", patriae salutem vitae suae praetulit.

per favore, è per dom e io sto male gg..
silmagister
silmagister - Genius - 25278 Punti
Rispondi Cita Salva
ciao french7 :hi
rimettiti presto !

socrates in carcere, cum e vita excessurus esset ( CUM NARRATIVO CONTEMPORANEO + PERIFRASTICA ATTIVA ),dum cicutam bibebat ( TEMPORALE ),cum discipulis sic disputavit:"altera vuta post monrtem corporis est aut ipsa finis omnium?".alexander magnus, in lectulo iacens ( PARTICIPIO CONGIUNTO PRESENTE rif. ad "Alexander" ) et cum amici quaererent ( CUM NARRATIVO CONTEMPORANEO ):"quis successor regni tui deligendus ( GERUNDIVO )?",respondit:"optimus meorum praefectorum".epaminondas, cum contra Lacedaemonios pugnavisset ( CUM NARRATIVO ANTERIORE ) et mortiferum vulnus in pectore accepisset ( CUM NARRATIVO ANTERIORE ),quaesivit:" meum clipeum salvum est? hostes profligati sunt?".cum amici responderunt:"clipeum salvum est", ille ferrum / quod ( RELATIVA ) in vulnere haeserat / sua manu divellit et confestim animam efflavit.leonidas autem,in thermopylarum pugna cum secum consideravisset ( CUM NARRATIVO ANTERIORE ) :"hostes mihi vitandi aut mors petenda est ( PERIFRASTICHE PASSIVE )?", patriae salutem vitae suae praetulit. ( da PRAEFERO )

In carcere Socrate, essendo sul punto di morire, mentre beveva la cicuta, così discusse coi suoi discepoli : « C'è un'altra vita dopo la morte o essa stessa è la fine di tutto ? ».
Alessandro Magno, mentre giaceva a letto e poichè gli amici gli chiedevano : « Quale successore del ( al ) tuo regno deve essere scelto ? » , rispose : « il migliore dei miei comandanti ». Epaminonda, dopo aver combattuto contro gli Spartani e aver ricevuto nel petto una ferita mortale, chiese : « Il mio scudo è salvo ? I nemici sono stati sconfitti ? ».
Quando gli amici risposero : « Lo scudo è salvo », egli strappò con la propria mano la freccia, che si era fissata nella ferita e subito spirò. Leonida invece, avendo riflettuto tra sé e sé nella battagli delle Termopili : " Devo evitare i nemici o devo affrontare la morte ? ", preferì la salveza della patria alla propria vita.
french7
french7 - Sapiens - 390 Punti
Rispondi Cita Salva
silmagister: ciao french7 :hi
rimettiti presto !

socrates in carcere, cum e vita excessurus esset ( CUM NARRATIVO CONTEMPORANEO + PERIFRASTICA ATTIVA ),dum cicutam bibebat ( TEMPORALE ),cum discipulis sic disputavit:"altera vuta post monrtem corporis est aut ipsa finis omnium?".alexander magnus, in lectulo iacens ( PARTICIPIO CONGIUNTO PRESENTE rif. ad "Alexander" ) et cum amici quaererent ( CUM NARRATIVO CONTEMPORANEO ):"quis successor regni tui deligendus ( GERUNDIVO )?",respondit:"optimus meorum praefectorum".epaminondas, cum contra Lacedaemonios pugnavisset ( CUM NARRATIVO ANTERIORE ) et mortiferum vulnus in pectore accepisset ( CUM NARRATIVO ANTERIORE ),quaesivit:" meum clipeum salvum est? hostes profligati sunt?".cum amici responderunt:"clipeum salvum est", ille ferrum / quod ( RELATIVA ) in vulnere haeserat / sua manu divellit et confestim animam efflavit.leonidas autem,in thermopylarum pugna cum secum consideravisset ( CUM NARRATIVO ANTERIORE ) :"hostes mihi vitandi aut mors petenda est ( PERIFRASTICHE PASSIVE )?", patriae salutem vitae suae praetulit. ( da PRAEFERO )

In carcere Socrate, essendo sul punto di morire, mentre beveva la cicuta, così discusse coi suoi discepoli : « C'è un'altra vita dopo la morte o essa stessa è la fine di tutto ? ».
Alessandro Magno, mentre giaceva a letto e poichè gli amici gli chiedevano : « Quale successore del ( al ) tuo regno deve essere scelto ? » , rispose : « il migliore dei miei comandanti ». Epaminonda, dopo aver combattuto contro gli Spartani e aver ricevuto nel petto una ferita mortale, chiese : « Il mio scudo è salvo ? I nemici sono stati sconfitti ? ».
Quando gli amici risposero : « Lo scudo è salvo », egli strappò con la propria mano la freccia, che si era fissata nella ferita e subito spirò. Leonida invece, avendo riflettuto tra sé e sé nella battagli delle Termopili : " Devo evitare i nemici o devo affrontare la morte ? ", preferì la salveza della patria alla propria vita.

grazie mille...cmq sto facendo il possibile ank se con scarsi risultati!

:hi
SuperGaara
SuperGaara - Mito - 120308 Punti
Rispondi Cita Salva
Benissimo!!!

Chiudo il thread :hi
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

mc2

mc2 Genius 341 Punti

Comm. Leader
Registrati via email