• Latino
  • una battaglia difficile .......aiuto!!!!!!

    closed post
i love inter
i love inter - Ominide - 32 Punti
Salva
Planities erat magna et collis leniter acclivis paululum ex planitie edituis ad meridiem vergebat: hic nostri proelio dimicaverunt: ingens erat hostium numerus; plus equitatu, plus peditatu velebant; dux autem rei militaris peritus et multis iam clarus erat pugnid et rebus gestis insignis. Per totum diem usque ad solis occasum proelium fuit anceps et dubia fortuna; nam nostrorum militum virtus multitudinem hostium atque impetum continebat; sed ad vesperum vires erant exhaustae; hostibus contra, diuturnitate pugnae defessis viribus, integri succedebant: iam a dextro cornu pedites multitudine suorum aciem Romanorum premebant, et in rebus desperatis, una in fuga salutis erat spes, cum tribunus militum, vir et consilii magni et virtutis, in primam aciem advolavit et elata voce clamavit. "State, milites! una salutis spes, non in fuga, sed in virtute est posita".
silmagister
silmagister - Genius - 25278 Punti
Salva
Planities erat magna et collis leniter acclivis paululum ex planitie editus ad meridiem vergebat: hic nostri proelio dimicaverunt: ingens erat hostium numerus; plus equitatu, plus peditatu velebant; dux autem rei militaris peritus et multis iam clarus erat pugnis et rebus gestis insignis. Per totum diem usque ad solis occasum proelium fuit anceps et dubia fortuna; nam nostrorum militum virtus multitudinem hostium atque impetum continebat; sed ad vesperum vires erant exhaustae; hostibus contra, diuturnitate pugnae defessis viribus, integri succedebant: iam a dextro cornu pedites multitudine suorum aciem Romanorum premebant, et in rebus desperatis, una in fuga salutis erat spes, cum tribunus militum, vir et consilii magni et virtutis, in primam aciem advolavit et elata voce clamavit. "State, milites! una salutis spes, non in fuga, sed in virtute est posita".

grande era la pianura e un colle dolcemente in pendìo poco elevato sulla pianura volgeva a sud: qui i nostri attaccarono battaglia: imponente era il numero dei nemici; erano più forti per cavalleria e per fanteria; il comandante inoltre era esperto dell'arte militare e già famoso e rinomato per molte battaglie e imprese. La battaglia fu incerta e di dubbio esito per tutto il giorno fino al tramonto; infatti il valore dei nostri soldati tratteneva il gran numero e l'assalto dei nemici; ma a sera le forze erano esaurite; al contrario gente fresca (integri) si sostituiva ai nemici, sfiniti nelle forze per la gran durata del combattimento: ormai dal lato (ala) sinistro i fanti incalzavano la schiera dei Romani grazie al gran numero dei loro, e nella situazione disperata la sola speranza di salvezza era nella fuga, quando il tribuno dei soldati, uomo di grande esperienza e valore, volò verso la prima schiera e a voce alta esclamò: «Resistete, soldati! la sola speranza di salvezza è riposta non nella fuga, ma nel valore».

ciao i love inter :hi
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

mc2

mc2 Genius 208 Punti

Comm. Leader
Blue Angel

Blue Angel Blogger 13141 Punti

VIP
Registrati via email