watt
watt - Erectus - 50 Punti
Rispondi Cita Salva
ciao!! mi aiutereste on questa versione?? "divini presagi allarmano il console c. mancino"...non ne vengo a capo... :cry:cry
vi prego!!grazie in anticipo a tutti!
sweetangelz
sweetangelz - Genius - 3313 Punti
Rispondi Cita Salva
Per i Romani la vittoria non era ancora sicura; infatti una moltitudine di Galli, superando ogni sentimento di una tale perdita, come se una nuova schiera di nuovo sorgesse, muoveva soldati freschi contro il nemico vincitore; l'esercito romano, bloccato l'assalto, rimase al proprio posto, sia perché di nuovo doveva essere affrontato un combattimento da uomini stanchi sia perché il console Marco Popilio mentre si muoveva imprudente tra i primi, con la spalla sinistra quasi trapassata da un giavellotto, si era allontanato un po' dal campo di battaglia. Ormai a causa dell'esitazione la vittoria era stata quasi persa, quando il console, dopo che la ferita gli era stata bendata, tornato nelle prime file disse: "Perché stai fermo, soldato? La battaglia non é contro i Latini o i Sabini che da nemici tu possa rendere alleati una volta vinti con le armi; abbiamo impugnato la spada contro delle belve; bisogna versare il loro sangue o darlo. Li avete respinti dagli accampamenti e li avete ricacciati in fuga precipitosa nel fondovalle, siete in piedi sui corpi morti dei nemici; riempite i campi dello stesso massacro di cui avete riempito i monti". "Non volete aspettare, allora che vi sfuggano; le insegne sono state introdotte e avanzando rapidamente tra i nemici". Con questa esortazione le coorti allontananano dal posto i primi gruppi di Galli; schierati a Cuneo in seguito spezzano a metà l'esercito.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Pinchbeck

Pinchbeck Moderatore 2645 Punti

VIP
Registrati via email