lucadellomo
lucadellomo - Erectus - 50 Punti
Rispondi Cita Salva
Equus in vado bibit.Venit autem saevus aper, in vadum intrat aquamque agitat.
Equus stomachosus aprum reprehendit asperis verbis, sed frustra: aquam nimia insoentia aper turbat. Tum equus iratus auxilium a proximae villae domino petit; virum in dorso tollit et contra inimicum suum portat. Protervus aper viri telis necatur et in equi dorso punitur. Tum vir: " Fortuna mea laetus sum-inquit- quod auxilium meum petebas: miram praedam nunc habeo et servum ad villam meam idoneum". Frenis autem et habenis equus vincitur. Tum maestus equus: "Noxiam vindictam-inquit- stultus petebam, quia vir non solum apri, sed etiam vitae meae nunc erit dominus. Posthac non liber, sed servus ero". Sic ab Aesopo fabella iracundi monentur: immondicaira insania gignitur, quae saepe ruinae causa est.
valebella
valebella - Genius - 4711 Punti
Rispondi Cita Salva
Se è quella di Fedro è così:

Il cinghiale, sguazzando, intorbidò la pozza in cui il cavallo era solito togliersi la sete. Ne nacque una lite. Il destriero, infuriato con quella bestiaccia, chiese aiuto all'uomo e prendendolo in groppa, ritornò dal suo nemico. Il cavaliere scagliò delle frecce contro il cinghiale, e, dopo averlo ucciso, si racconta che abbia parlato così: "Sono contento di averti portato aiuto come mi avevi pregato, perché ho catturato una preda e ho scoperto quanto sei utile". E quindi lo costrinse a sopportare suo malgrado il morso. Allora quello, desolato, disse: "Pazzo che sono; cercavo di vendicarmi di una inezia e ho trovato la schiavitù". Questa favola consiglierà gli iracondi di lasciarsi danneggiare senza reagire, piuttosto che darsi in balìa di un altro.
o qst:
Il cavallo beve nella secca. ma viene un selvaggio cinghiale, entra nella secca e agita l'acqua. Il cavallo adirato sgrida il cinghiale con aspre parole, ma invano: con eccessiva insolenza il cinghiale turba l'acqua. Allora ..... (chosus?) sgrida il cinghiale con parole aspre ma invano: il cinghiale turba con eccessiva insolenza l'acqua. Allora il cavallo adirato chiede aiuto al padrone della villa più vicina; si pone sulla schiena l'uomo, allora l'uomo: "la mia fortuna porta il suo.... (?) il cinghiale insolente è ucciso dalle frecce dell'uomo e è posto sulla schiena del cavallo. Allora l'uomo dice: "sono lieto della mia fortuna, perché cercavi il mio aiuto. Ora ho una meravigliosa preda e un servo adatto per la mia villa". E il cavallo è legato con briglie e morsi. Allora il mesto cavallo dice: "Da sciocco cercavo una nociva vendetta, perché l'uomo sarà ora padrone non solo del cinghiale ma anche della mia vita. Dopo non sarò libero, ma schiavo". Così da Esopo gli iracondi sono ammoniti con una favoletta. Da una collera eccessiva nasce la pazzia, che è spesso causa della rovina.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

mc2

mc2 Genius 248 Punti

Comm. Leader
Registrati via email