• Latino
  • Simius lupi et vulpis iudex.

    closed post
daddo--093
daddo--093 - Genius - 2711 Punti
Rispondi Cita Salva
ciao ragazzi versione urgente..

Simius lupi et vulpis iudex.

Lupus olim vulpem accusabat:<<Mearum rerum furtum quoddam fecisti>>.Vulpes autem negabat:<<Nihil egomet tuum abripui(da abripios)>>.Postquam illi semel et iterum his et eiusmodi conviciis inter se frustra certaverant,controversiar suae iudicem simium delegerunt(da deligo),quo nullus animas neque iustior neque prudentior.Uterque causam suam apud simium peroravit,qui utriusque querimoniam acerrima mente audivit et han sententiam dixit:<<Tu,lupe,quar petis numquam perdidisti;tu vero,vulpes quae haud dubie subripuisti(da subripio)>>.Quod iudicium neutrum eorum absolvit,eorum utrumque damnavit.
Dicax Aesopi fabella haec docet:quicumque suis mendaciis est notus,etiam si verum dicit,nemo ei fidem tribuit.
da FEDRO
se_rena
se_rena - Genius - 2188 Punti
Rispondi Cita Salva
Lupus quidam olim vulpem accusabat. "Mearum rerum furtum quoddam fecisti" Hoc autem a vulpe negabatur: "Nihil egomet tuum abripui!" Postquam illi semel et iterum his et eiusmondi conviciis inter se frusta certaverant, controversiae suae iudicem simium quendam delegerunt, quo nullas animans neque iustior neque prudentior. Uterque causam suam apud simium peroravit, qui utriusque querimoniam acerrima mente audivit. Postea ab eo haec sentitia dicta est: "Tu, lupe, quae petis numquam pedidisti: ttu vero, vulpes, quae negas haud dubie subripuisti". Quo iudicio neuter eorum absolutus est, at eorum uterque damnatus. Dicax Aesopi fabella hanc veritatem docet: quicumque suis mendaciis est notus, etiam si verum dicit, nemo ei fidem tribuit.
------------------------------------------------------------------
Un lupo una volta accusava una volpe: " Hai fatto un furto delle mie cose". Al contrario questo era negato dalla volpe: " Io non ho rubato nulla di tuo!". Dopo che quelli inutilmente avevano lottato tra loro insieme e nuovamente con questi e altri insulti, scelsero una scimmia come giudice della loro controversia, poichè non esiste nessun animale più giusto e prudente. Uno e l'altro perorò la propria causa innanzi alla scimmia che ascoltò con severa mente entrambe le questioni. Dopo da questo fu detta questa sentenza: " Tu, o lupo, ciò che chiedi mai (cerca pedidisti): tu in vero, o volpe, che neghi senza dubbio hai rubato". Con questo giudizio nessuno di loro fu assolto, ma al contrario fu condannato. La favola di Esopo insegna questa verità: chiunque è noto per le proprie bugie, anche se dice il vero, nessuno gli attribuisce fiducia.
cinci
cinci - Mito - 35782 Punti
Rispondi Cita Salva
Chiudo
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

mc2

mc2 Genius 208 Punti

Comm. Leader
nRT

nRT Moderatore 2787 Punti

VIP
Registrati via email