• Latino
  • Silmagister... aiutami per favore...traduzione versione

    closed post best answer
caligola
caligola - Sapiens Sapiens - 1379 Punti
Salva
questa è una versione dall'italiano al latino, forse chiedo troppo ma mi aiutate a tradurla? gli argomenti sono sull'ablativo.

M. Claudio Marcello fu uomo nobilissimo per gloria militare e per grandezza d’animo. Combatté vittoriosamente a Nola contro Annibale e con quella battaglia rianimò il popolo romano sconvolto dalla sconfitta di Canne. Dopo un lungo assedio si impadronì di Siracusa, ma non volle depredarla e la lasciò come l’aveva trovata: così la città rimase nello stesso tempo monumento della vittoria e della moderazione del grande comandante. Egli, infatti, non prese alcuno dei preziosi quadri con i quali i Siracusani avevano ornato le pareti dei templi, non portò via statue di marmo, vasi d’argento, candelabri d’oro. Avendo saputo che Archimede, il siracusano di sommo ingegno e di eccezionale dottrina che aveva difeso la patria contro i romani, era stato ucciso da un soldato, fu preso da un grande dolore. Marcello morì quando era console per la quinta volta, combattendo valorosamente a Venosa contro Annibale.

grazie a tutti coloro che risponderanno xD :hi :hi

Aggiunto 7 minuti più tardi:

ok grazie... sei davvero gentilissimo

Aggiunto 20 ore 6 minuti più tardi:

ti do subito la miglior risposta... grazie 1000
ciao :hi :hi
silmagister
silmagister - Genius - 25278 Punti
Salva
te la traduco domani caligola :hi

Aggiunto 18 ore 41 minuti più tardi:

M. Claudio Marcello fu uomo nobilissimo per gloria militare e per grandezza d’animo. Combatté vittoriosamente a Nola contro Annibale e con quella battaglia rianimò il popolo romano sconvolto dalla sconfitta di Canne. Dopo un lungo assedio si impadronì di Siracusa, ma non volle depredarla e la lasciò come l’aveva trovata: così la città rimase nello stesso tempo monumento della vittoria e della moderazione del grande comandante. Egli, infatti, non prese alcuno dei preziosi quadri con i quali i Siracusani avevano ornato le pareti dei templi, non portò via statue di marmo, vasi d’argento, candelabri d’oro. Avendo saputo che Archimede, il siracusano di sommo ingegno e di eccezionale dottrina che aveva difeso la patria contro i romani, era stato ucciso da un soldato, fu preso da un grande dolore. Marcello morì quando era console per la quinta volta, combattendo valorosamente a Venosa contro Annibale.


M. Claudius Marcellus nobilissimus militari gloria et animi magnitudine nobilissimus vir fuit. Contra Hannibalem feliciter apud Nolam pugnavit et eo proelio populum Romanum clade Cannensi turbatum recreavit. Post longam obsidionem Syracusis potitus est, sed populari noluit et eas reliquit ut invenerat: ita eodem tempore urbs victoriae et moderationis magni imperatoris monumentum mansit. Is enim nullam pretiosarum tabularum, quibus Syracusani templorum parietes ornaverant, neque marmoreas statuas neque argentea vasa neque aurea candelabra abstulit. Cum cognovisset Archimedem, Syracusarum virum summi ingenii et insignis doctrinae, qui patriam contra Romanos defenderat, a milite necatum esse, magno dolore affectus est. Marcellus , cum quinquies consul esset, strenue pugnans contra Hannibalem Venusiae cecidit.


ciao caligola :hi
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

mc2

mc2 Genius 208 Punti

Comm. Leader
.anonimus.

.anonimus. Tutor 43869 Punti

VIP
Registrati via email