• Latino
  • Salve a tutti se avete un po di tempo...

    closed post
gianchi94
gianchi94 - Erectus - 50 Punti
Rispondi Cita Salva
Ciao a tutti sn nuovo del forum mi sn iscritto perke sn una frana nel latino proprio zero nello scritto...
cmq adesso vi posto un po di frasi e una versione ke io nn riesco a fare perke sn proprio zero...se potete e se avete tempo per favore,per favore,per favore potete provare magari a falre?perke io prorpio nn riesco T.T.Il vero problema e ke sn per domani!
Frasi:
1)Filium arcessam emumque severe monebo.
2)Parebimus tibi,magister,et officia nostra diligenter praestabimus.
3)Semper cara nobis erit,Marce,memoria tui et eius.
4)Quando cum liberis et amicis discedetis?Quando ad nos in Tusciam venietis?
5)Non erimus ignavi,a nobis nunquam amici in periculo relinquentur.
6)Gratam memoriam vestri et eorum servamus ac servabimus.
7)Cras Marco litteras mittam et ostendam ei consilia tua.
8)Caesar contra Aeduos contendit eosque ex silvis elicit.
9)Nihil inconsiderate a Paulo agetur,immo magna cum diligentia ab eo curabuntur mandata tua.
10)Fuge,si times at nos non fugiemus.

"I Centauri"

Graeci poetae miras fabulas de antiquo et fero populo Centaurorum narrabant.Li ante bellum Troianum Thessaliam incolebant apud montem Pindum,qui(che)eam a Macedonia et Epiro seiungit.Centauri monstra erant:nam dimidium eorum corporis(del corpo)humanum erat,alterum dimidium equinum.Periti sagittarii erant ferasque silvarum terrebant intericiebantque,sed eos agricolae quoque timebant propter eorum malum et saevum ingenium.Aliut erat Chiron(Chirone)Centaurus,qui aliam originem trahebat:Saturni dei enim et Philyrae nimphae filius erat.Is magna cum sapientia et prudentia vitam agebat,morbos herbis sanabat,musicam exercebat,generosos pueros educabat.Inter eius discipulos Aesculapius et Achilles,Pelaei filius,fuerunt(furono).
ps:nn so se sta versione l'avete gia tradotta ma io ho trovato unaltro testo al posto di questo...
Questo e tutto pls aiutatemi!nn voglio prendere naltro 3+!pls T.T
aussie6519
aussie6519 - Ominide - 3 Punti
Rispondi Cita Salva
I poeti greci narravano fantastiche storie sull’antico e fiero popolo dei centauri. Prima della guerra di Troia essi abitavano in Tessaglia presso il monte Pindo, che la congiunge alla Macedonia e all’Epiro.I Centauri erano mostri: infatti metà del loro corpo era umano, l’altra metà era di cavallo (equino). Erano esperti arcieri e terrorizzavano gli animali selvaggi dei boschi e tra essi si interponevano , ma anche gli agricoltori li temevano per la loro indole maligna e crudele. Diverso era il Centauro Chirone, che aveva un’altra origine: era il figlio del dio Saturno e della ninfa Filira. Conduceva la vita (viveva) con grande sapienza e saggezza, guariva le malattie con le erbe, si esercitava con la musica, istruiva ragazzi generosi. Tra i suoi discepoli vi furono Esculapio e Achille , figlio di Peleo.
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

gio_1984

gio_1984 Tutor 24786 Punti

VIP
Registrati via email