Tsetsy
Tsetsy - Erectus - 110 Punti
Rispondi Cita Salva
X favore qualkuno ke mi aiuti a tradurre questa versione x domani:
Riti e forme di culto presso i Romani
Tanta fuit apud antiquos sacrorum cura ut in sacris taciturnitas necessaria esset.Vestes albae sacerdotibus erant cOngruae.Sacrificantes autem caput velare consueti erant.Romani moris fuit caespitem arae superimponere et ita sacrificare.Oves aptae ad sacrificia neque habebant caudam aculeatam neque linguam nigram neque aurem fissam.Singulis numinibus aut per similitudinem aut per contrarietatem immolabant.Itaque per contrarietatem ,porcam,quae obest frugibus,Cereri et caprum,qui obest vitibus,Libero;per similitudinem,Inferis nigras pecudes,Superis albas immolabant:item Tempestati atras,candidas Serenitati.
Farre et sale cultros aspergebant et victimas.
SERVIO
Mario
Mario - Genius - 37169 Punti
Rispondi Cita Salva
Tanta fuit apud antiquos sacrorum cura ut in sacris taciturnitas ncessaria esset. Vestes albae sacerdotibus erant congruae. Sacrificantes autem caput velare consueti erant. Romani moris fuit caespitem arae superimponere et ita sacrificare.
Oves aptae ad sacrificia neque habebant caudam aculeatam neque linguam nigram neque aurem fissam. Singulis numinibus aut per similitudinem aut per contrarietatem immolabant. Itaque per contrarietatem, porcam, quae obest frugibus, Cererie t caprum, qui obest vitibus, Libero; per similitudinem, Inferis nigras pecudes, Superis albas immolabant: item Tempestati atras, candidas Serenitati.Farre et sale cultros aspergebant et victimas.

Tanto grande fu la cura dei -riti- sacri presso gli antichi che il silenzio(controlla taciturnitas) era necessario nei -riti- sacri. Le vesti bianche erano adatte alle sacerdoesse (ai sacerdoti...dipende). Inoltre coloro che sacrificavano erano soliti coprirsi il capo. Fu proprio dell'usanza romana (genitivo di pertinenza!!!!!) porre all'altare una zolla e così eseguire il sacrificio (lett. sacrificare). Le pecore adatte ai sacrifici non avevano nè una coda appuntita nè una lingua nera e neppure un orecchio (guarda fissam). Immolavano (vittime) ai singoli numi o per somiglianza o per contrapposizione. Quindi immolavano per contrapposizione a Cerere una scrofa, che nuoce ai frutti (alle messi) e a Libero (immolavano) un caprone, che nuoce alle viti; per somiglianza (immolavano) agli Inferi pecore nere, ai Cieli (pecore) bianche: così nere alla Tempesta, candide alla Serenità. Aspergevano i coltelli e le vittime con grano e sale.
Tratta da un forum, controllala...
Tsetsy
Tsetsy - Erectus - 110 Punti
Rispondi Cita Salva
Caspita:satisfied grazie mille:move
Mario
Mario - Genius - 37169 Punti
Rispondi Cita Salva
Prego
Chiudo
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Registrati via email