Tpl
Tpl - Ominide - 5 Punti
Salva
Quidam olim ex Socrate quaesivit nonne beatum putaret Archelaum,Periccae regis filium,qui tum ab universis fortunatissimus beatissimusque existimabatur.Respondit philosophus:<Nescio,cum numquam eum viderim>.Et ille:<Non potes ergo aliter scire utrum ille beatus sit necne?>.<Nullo modo>,replicavit Socrates.<Nec de felicitate quidem Persarum regis iudicare potes?>.<Quomodo possim-respondit philosophus-,quandoquidem ignoro quam sit doctus et quam sit bonus?>.<Putasne in his rebus vitam beatam sitam esse?>.<Ita prorsus:bonos beatos,improbos miseros esse existimo!>.<Miser ergo Archelaus est?>.<Certe,si improbus est!>

Grz mille in anticipo :hi :woot
ShattereDreams
ShattereDreams - VIP - 99865 Punti
Salva
Un tempo un tale chiese a Socrate se non ritenesse forse felice Archelao, figlio del re Perdicca, che allora da tutti era ritenuto il più fortunato e felice. Rispose il filosofo: «Non avendolo mai visto, non lo so». E quello: «Dunque non puoi sapere in altro modo se quello sia felice o no?». «In nessun modo», replicò Socrate. «Non puoi neppure giudicare riguardo la felicità del re dei Persiani?». «Come potrei - rispose il filosofo - dal momento che non so quanto sia dotto e quanto sia buono?». «Ritieni che in queste cose sia posta una vita beata?». «Proprio così: ritengo che i buoni siano felici, i malvagi infelici!». «Dunque Archelao è infelice?». «Senza dubbio, se è malvagio!».



:hi
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

mc2

mc2 Genius 208 Punti

Comm. Leader
Pinchbeck

Pinchbeck Moderatore 2689 Punti

VIP
Registrati via email