• Latino
  • PER FAVORE TRADURRE GRAZIEEEEEEEEEE

Sharer93
Sharer93 - Erectus - 50 Punti
Rispondi Cita Salva
Ecco la versione pls traducete vi preeego!!!


Interea Alexander Ciliciam petivit cum omnibus copiis. Ibi, in regione campestri mari proxima, Pyramus et Cyndus, incliti amnes, fluunt. Cyndus incorruptus atque frigidus, riparum amoenitate inumbratus, ubique fontibus suis similis in mare evadit. Erat tunc aestas: vapor solis maxime Ciliciae oram accendebat et tempus diei (del giorno) admodum fervidum erat. Tum fluminis liqur regem, pulvere simul ac sudore perfusum, invitavit: cupiebat enim calidum corpus abluere. Itaque coram agmine vestem deposuit descenditque in flumen. Sed vixdum intraverat cum membra, subito horrore capta, rigenere incipiunt : alluit deinde et totum propemodum corpus vitalis calor reliquit. Statim ministri regem exspiranti similiem excipiunt, nec compotem ,entis in tabernaculum ducunt. Flebant omnes milites, magno dolore percussi: rex enim, fortis animi vir, non ab hoste deiectus, sed abluens aqua corpus animam efflabat. Interea Dareus iam victor instabat. Sed paulatim inter omnium querelas, Alexander animum recipere incipit: allevabat oculos et amicos cirumstantes agnoverat. Magnitudinem autem mali adhuc sentiebat, atque insuper, animi quoque aegritudo corpus urgebat. Admistis deinde amicos pariter ac medicos dixitque:< Fortunam meam nunc cernitis: lenta rimedia et segnes medicos non exspectant tempora mea; ac tarde convalescere funestum mihi erit. Proinde, medici, si vobis ars est, hoc(ciò) scite: ego non mortis sed belli remedium quaero!>
silmagister
silmagister - Genius - 25278 Punti
Rispondi Cita Salva
ciao sharer93 :hi

nel frattempo Alessandro si diresse in Cilicia con tutte le truppe. Lì, in una regione pianeggiante vicinissima al mare, scorrono il Piramo e il Cidno ( forse è Cydnus ), celebri fiumi. Il cidno incontaminato e freddo, offuscato dalla bellezza delle rive, sfocia in mare da ogni parte uguale alle sue fonti. Era allora estate : la calura del sole infuocava soprattutto la costa della Cilicia e il momento del giorno era estremamente caldo. Allora l'acqua del fiume attirò il re, cosparso di polvere come di sudore : desiderava infatti bagnare il corpo caldo. Così lasciò la veste davanti alla schiera e scese nel fiume. Ma era appena entrato, quando le sue membra, prese improvvisamente da tremore, cominciarono ad irrigidirsi: si bagnò dunque e il calore vitale abbandonò quasi tutto il corpo. Subito i servi lo presero simile a uno che spirava, e lo riportarono nella tenda che non era più in se ( compotem ).

FINO A QUI PERCHè MI DEVO SCONNETTERE CIAO :hi
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Registrati via email