• Latino
  • non la trovo se potete aiutatemi GRAZIE

    closed post
ciccio912
ciccio912 - Ominide - 37 Punti
Rispondi Cita Salva
La versione è di Nepote e si chiama La Morte di Attico

Cum septem et septuaginta annos Atticus complevisset atque ad extremam senectutem non minus dignitate quam gratia fortunaque crevisset tantaque prosperitate usus esset valetudinis, ut annis triginta medicina non indiguisset, nactus est morbum, quem initio et ipse et medici contempserunt. In hoc cum tres menses sine ullis doloribus, praeterquam quos ex curatione capiebat, degisset, subito tanta vis morbi in imum intestinum prorupit, ut extremo tempore per lumbos fistulae puris eruperint. Postquam in dies dolores accrescere sensit, Agrippam generu, ad se arcessi iussit et cum eo L. Cornelium Balbum Sextumque Peducaeum. Hos ut venisse vidit, in cubitum innixus: <<Quantam>> inquit <<curam diligentiamque in valetudine mea tuenda hoc temore adhibuerim, cum vos testes habeam, nihil necesse est pluribus verbis commemorare. Quoniam probe scio me nihil reliqui fecisse, quod ad sanandum me pertineret, reliquum est ut egomet mihi consulam. Nam mihi stat alere morbum desinere>>. Cum ideo biduum cibo se abstinuisset, levior quidem morbus esse coepit, at die quinto postquam id consilium inierat decessit.

Se riuscite a trovarla mi fate un grosso favore thanks
principexalexandra
principexalexandra - Genius - 4342 Punti
Rispondi Cita Salva
mi dispiace non ho trovato niente anke io..posso cerkarlo tra i libri ke ho a casa...
Pillaus
Pillaus - Genius - 7338 Punti
Rispondi Cita Salva
Avendo Attico compiuto settantasette anni ed essendo cresciuto fino alla estrema vecchiaia non meno in prestigio che rispetto e fortuna ed avendo goduto di così grande prosperità di salute, da non aver avuto bisogno di medicina per trent’anni, incontrò una malattia, che all’inizio sia lui che i medici trascurarono. In questa avendo passato tre mesi senza alcun dolore, improvvisamente una così grande violenza della malattia scoppiò nel basso intestino, che nell’ultimo periodo lungo le cosce comparvero fistole di pus. Ma prima che gli accadesse questo, dopo che giorno per giorno capì che i dolori crescevano e si aggiungevano le febbri, ordinò che gli fosse chiamato il genero Agrippa e con lui L. Cornelio Balbo e Sesto Peduceo. Come vide che questi erano giunti, appoggiatosi sul gomito"Quanta - disse - cura ed attenzione io abbia usato in questo tempo nel salvaguardare la mia salute, avendo voi come testimoni, per nulla è necessario ricordarlo con troppe parole. Poiché, come spero, a voi ho dato soddisfazione, che io non ho fatto nulla di altro, che mirasse a guarirmi, resta che io stesso provveda per me. Non ho voluto che voi ignoraste ciò. Infatti sta a me smettere di nutrire la malattia". Così essendosi astenuto dal cibo per due giorni, improvvisamente la malattia cominciò ad esser più lieve, ma, al quinto giorno dopo che aveva iniziato quella decisione, morì.
ciccio912
ciccio912 - Ominide - 37 Punti
Rispondi Cita Salva
grazie mille pillaus e anke principexalandra
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di agosto
Vincitori di agosto

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Suzy90

Suzy90 Moderatore 8356 Punti

VIP
Registrati via email