• Latino
  • le navi di Enea nella tempesta

    closed post
username
username - Ominide - 36 Punti
Rispondi Cita Salva
traduzione (urgente):

Dum (mentre) Aeneas cum paucis comitibus Troia per ignota aequora in Italiam navigat, Iuno, regina deorum, quia fero odio in Troianos ardebat, ad speluncam Aeoli, ventorum numinis, pergit et vocibus precibusque obsercat: "Aeole, gens mihi (a me) inimica Tyrrhenum navigat mare; concita ventos Teucrorumque puppes obrue". Aeolus adnuit et cavum montem, in quo (nel quale) venti claudebantur vehementer pulsat. Statim venti denso agmine ruunt et terras turbine perflant, mare totum commovent vastosque fluctus (flutti, acc. plur.) ad litora volvunt. Audiutur clamor virorum stridorque rudentium. Subito nubes caelum solemque ex oculis Teucrorum eripiunt; mari nox atra incumbit. Aether crebris ignibus micat et omina (tutte le cose, nom. plur.) viris mortem minantur (minacciano).
trau8
trau8 - Genius - 16733 Punti
Rispondi Cita Salva
di ki è?? provo a cercare in giro...
non è adattata vero?
freddytvb
freddytvb - Genius - 10322 Punti
Rispondi Cita Salva
Dum (mentre) Aeneas cum paucis comitibus Troia per ignota aequora in Italiam navigat, Iuno, regina deorum, quia fero odio in Troianos ardebat, ad speluncam Aeoli, ventorum numinis, pergit et vocibus precibusque obsercat: "Aeole, gens mihi (a me) inimica Tyrrhenum navigat mare; concita ventos Teucrorumque puppes obrue". Aeolus adnuit et cavum montem, in quo (nel quale) venti claudebantur vehementer pulsat. Statim venti denso agmine ruunt et terras turbine perflant, mare totum commovent vastosque fluctus (flutti, acc. plur.) ad litora volvunt. Audiutur clamor virorum stridorque rudentium. Subito nubes caelum solemque ex oculis Teucrorum eripiunt; mari nox atra incumbit. Aether crebris ignibus micat et omina (tutte le cose, nom. plur.) viris mortem minantur (minacciano).
Mentre Enea naviga con pochi compagni attraverso i mari sconosciuti da Troia verso l'Italia, Giunone, la regina degli dei, poichè ardeva di crudele odio verso i Troiani, lo spinge nella grotta di Eolo, il re dei venti, e lo scongiura con preghiere e suppliche: "O Eolo, gente a me nemica naviga il Mar Tirreno; soffia i venti e distruggi le navi dei Teucri!" Eolo acconsente e colpisce violentemente il monte incavato, nel quale sono racchiusi i venti. Subito i venti si abbattono con un fitto esercito e soffiano sulle terre una bufera, agitano tutto il mare e spingono verso le coste delle enormi onde. Si sente il clamore degli uomini e il rumore delle funi. All'improvviso le nubi nascondono il cielo e il sole dagli occhi dei Teucri, la notte incombe. L'etere brilla di densi fuochi e tutte le cose minacciano agli uomini la morte.
trau8
trau8 - Genius - 16733 Punti
Rispondi Cita Salva
di freddy ci si può sempre fidare... nn mi dimenticherò mai di qndo mi passò la prima versione ke kiesi nella mia vita in qsto forum...
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

mc2

mc2 Genius 341 Punti

Comm. Leader
Registrati via email