• Latino
  • (Latino)L'agricoltura è salutare per il genere umano -Cicerone.

giovythebest
giovythebest - Habilis - 253 Punti
Rispondi Cita Salva
Buonasera mi srvirebbe per favore la traduzione di questa versione..che è formata da alcune parti sparse presa dall'originarie testo di Cicerone il de agricolture..e quindi la versione su internet si trova per intero ed è lunghissima..per favore ho bisogno della traduzione:thx:thx:thx:thx..grazie mille in anticipo

[1]In agris erant tum senatores, id est senes, siquidem aranti L. Quinctio Cincinnato nuntiatum est eum dictatorem esse factum…A villa in senatum arcessebatur et Curius et ceteri senes.[2] Num igitur horum senectus miserabilis fuit, qui se agri cultione oblectabant? Mea quidem sententia haud scio an nulla beatior possit esse, neque solum officio, quod hominum generi universo cultura agrorum est salutaris, sed et delectatione et saturitate copiaque rerum omnium, quae ad victum hominum, ad cultum etiam deorum pertinent.[3] Semper enim boni assiduique domini referta cella vinaria, olearia, etiam penaria est, villaque tota locuples est, abundat porco, haedo, agno, gallina, lacte, caseo, melle.[4] Quid de pratorum viriditate aut arborum ordinibus aut vinearum olivetorumve specie plura dicam? Brevi praecidam: agro bene culto nihil potest esse nec usu uberius nec specie ornatius.
silmagister
silmagister - Genius - 25278 Punti
Rispondi Cita Salva
[1]In agris erant tum senatores, id est senes, siquidem aranti L. Quinctio Cincinnato nuntiatum est eum dictatorem esse factum…A villa in senatum arcessebatur et Curius et ceteri senes.[2] Num igitur horum senectus miserabilis fuit, qui se agri cultione oblectabant? Mea quidem sententia haud scio an nulla beatior possit esse, neque solum officio, quod hominum generi universo cultura agrorum est salutaris, sed et delectatione et saturitate copiaque rerum omnium, quae ad victum hominum, ad cultum etiam deorum pertinent.[3] Semper enim boni assiduique domini referta cella vinaria, olearia, etiam penaria est, villaque tota locuples est, abundat porco, haedo, agno, gallina, lacte, caseo, melle.[4] Quid de pratorum viriditate aut arborum ordinibus aut vinearum olivetorumve specie plura dicam? Brevi praecidam: agro bene culto nihil potest esse nec usu uberius nec specie ornatius.

Allora nei campi c'erano dei senatori, cioè dei vecchi, se è vero che a Quinzio Cincinnato, che stava arando, fu annunciato che era stato creato dittatore. Venivano fatti venire dalla fattoria al senato sia Curione sia altri vecchi. [2] Fu forse triste la vecchiaia di costoro, che si dilettavano di agricoltura ? Almeno a parer mio, non so se nessuna può essere più felice, non solo per la (sua) funzione, poichè la coltivazione dei campi è salutare per tutto il genere umano, ma anche per il piacere e l'abbondanza di tutti i prodotti, che riguardano il nutrimento umano e il culto degli dèi. [3] La cantina , la dispensa dell'olio e quella dei viveri di un buono e attento padrone sono sempre piene e l'intera fattoria è ricca, abbonda di maiali, di capretti, di agnelli, di gallinee, di latte, formaggio e miele. [4] Che cosa dovrei dire di più del verdeggiare dei prati, dei filari di alberi e della qualità di vigneti e oliveti ? Taglierò corto : nulla può essere nè più vantaggiosamente produttivo nè più elegante alla vista di un campo ben coltivato.

ciao giovythebest :hi
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

nemo0772

nemo0772 Blogger 47 Punti

VIP
Registrati via email