• Latino
  • La relegazione di Ovidio

zimbo94
zimbo94 - Erectus - 64 Punti
Rispondi Cita Salva
Improvvisamente il poeta Ovidio dovette lasciare Roma, dove aveva aquistato grande fama per i suoi versi: infatti fu relegato a Tomi, piccola città sulle rive del mar Nero, per ordine dell'imperatore Augusto. Ignoriamo la causa di questa condanna, nè il poeta stesso ne parla chiaramente. Scrive infatti che un carme e un errore determinarono il suo allontanamento dall'Urbe. Qualcuno sospetta che il carme sia "L'arte di amare", un'opera che Augusto considerò contraria ai buoni costumi. Il principe infatti non permetteva che questi fossero violati. Nulla sappiamo circa l'errore, ma è chiaro che a causa di esso Ovidio dovette vivere il resto della sua vita in una terra lontana e incolta.


Grazie mille a tutti
aleio1
aleio1 - Mito - 18949 Punti
Rispondi Cita Salva
cosa?
zimbo94
zimbo94 - Erectus - 64 Punti
Rispondi Cita Salva
come sarebbe cosa!!! è una versione dall'italiano

in questo forum nn si risponde alle richieste d'aiuto per le versioni dall'italiano???!!?!!?!


vi prego aaiutatemi:thx
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

.anonimus.

.anonimus. Tutor 43843 Punti

VIP
Registrati via email