Janek123
Janek123 - Erectus - 50 Punti
Rispondi Cita Salva
Vis tu cogitare istum quem seruum tuum uocas ex isdem seminibus ortum eodem frui caelo, aeque spirare, aeque uiuere, aeque mori! Tam tu illum uidere ingenuum potes quam ille te seruum. Variana clade multos spiendidissime natos, senatorium per militiam auspicantes gradum, fortuna depressit: alium ex illis pastorem, alium custodem casae fecit. Contemne nunc eius fortunae hominem in quam transire dum contemnis potes.

Vorrei chiedere se non è possibile considerare "ortum" come participio e tradurre "considera che questo uomo, nato dallo stesso seme umano, gode della stessa aria...." e poi Contemne nunc eius fortunae hominem in quam transire dum contemnis potes. Io avrei tradotto "prova ora a disprezzare l'uomo per quel suo destino che, mentre tu lo disprezzi, può capitare anche a te stesso", è sbagliato? Help help
cinci
cinci - Mito - 35782 Punti
Rispondi Cita Salva
PUNTO 1: Sì, consideralo come participio, anche perché effettivamente lo è.

PUNTO 2: Disprezza ora l'uomo per la sorte che gli è toccata, mentre tu lo disprezzi, può andarsene (la mala sorte) secondo me come concetto non è sbagliato.
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

tiscali

tiscali Tutor 22584 Punti

VIP
Registrati via email