carlo er mejo
carlo er mejo - Erectus - 50 Punti
Rispondi Cita Salva
sto provando a fare qst versioni ma nn ci riesco!!!!!!!!!!!!!
titolo: Nerone
introduzione: dal compendio di storia romana di eutropio. questo è un profilo impietoso di nerone

Nero,Caligulae avunculo simillimus, Romanum imperium et deformavit et diminuit. Vir maxime luxuriae, calidis et frigidis corpus lavabat unguentis,retibus aureis pisces capiebat et retia blatteis funibus extrahebat. Maximam senatus partem interfecit; optimis omnibus hostis fuit. Postremo ,turpissime saltabat et cantabat in scaena citharoedico habitu vel tragico. Parricida plurima commisit: interficit enim fratrem,uxorem,sororem,matrem. Urbem Romam incendit: spectaculi enim imaginem cernere cupiebat. In remilitari Britanniam paene amisit; Armeniam Parthi subduxerunt legionesque Romanas sub iugum miserunt. Redegit tamen in formamprovinciae Pontum Polemoniacum et Alpes Cottias. Denique senatus Neronem iudicavit nefandissimum hostem: exsecrabilis omnibus, e Palatio fugit et inter Salariam et Nomentanam viam,se interficit.

di eutropio




titolo: il mito di Prometeo
introduzione:igino scrisse una raccolta di fabulae. da questo manuale è tratta la notissima vicenda di prometeo

Antiqui homines bestiis quam diis similiores fuerunt. Ignari agriculturae ac navigationis plurimisque periculis obnoxii,miseriorem vitam quam cetera animalia vivebant. Sed Ceres, mater frugum, hominibus benevolentissima fuit atque usum frumenti docuit. Prometheus autem, Minervae auxilio, in caelum ascendit, unde ignem subduxit hominibusque donavit.Tali modo eorum vitae genus minus horridum, minus asperum fuit et magis idoneum humanae infirmitati. Tum Iuppiter maximis cruciatibus Prometheum punivit,sed Hercules hominem omnium miserrimum atque infelicissimum postea liberavit.

di gino
paraskeuazo
paraskeuazo - Genius - 74901 Punti
Rispondi Cita Salva
Nerone, molto simile a suo zio Caligola, deformò e indebolì l'impero Romano. Uccise gran parte del senato e fu nemico di tutti i buoni. Infine si macchiò di tanto disonore, che ballò e cantò sulle scene in costume di musico o attore tragico. Commise diversi patricidi, uccidendo il fratello, la moglie, la sorella, la madre; incendiò Roma: desiderava contemplarne lo spettacolo. Non abituato ad alcuna impresa militare, quasi perse la Britannia.

N.b: l'ho trovata solo fino a qsto punto :(
Mario
Mario - Genius - 37169 Punti
Rispondi Cita Salva
Successit huic Nero, Caligulae, avunculo suo, simillimus, qui Romanum imperium et deformavit et diminuit, inusitatae luxuriae sumptuumque, ut qui exemplo C. Caligulae in calidis et frigidis lavaret unguentis, retibus aureis piscaretur, quae blattinis funibus extrahebat. Infinitam senatus partem interfecit, bonis omnibus hostis fuit. Ad postremum se tanto dedecore prostituit, ut et saltaret et cantaret in scaena citharoedico habitu vel tragico. Parricidia multa commisit, fratre, uxore, sorore, matre interfectis. Urbem Romam incendit, ut spectaculi eius imaginem cerneret, quali olim Troia capta arserat. In re militari nihil omnino ausus Britanniam paene amisit. Nam duo sub eo nobilissima oppida capta illic atque eversa sunt. Armeniam Parthi sustulerunt legionesque Romanas sub iugum miserunt. Duae tamen sub eo provinciae factae sunt, Pontus Polemoniacus concedente rege Polemone et Alpes Cottiae Cottio rege defuncto.

Succedette a lui Nerone, molto simile a suo zio Caligola, il quale e indebolì e sminuì l'impero Romano, d'inaudita lussuria e prodigalità, come quello che sull'esempio di C. Caligola si lavava con profumi caldi e freddi, pescava con reti d'oro, che estraeva con funi di porpora. Mise a morte gran parte del senato, fu nemico di tutti i buoni. Infine si prostituì con tanta vergogna, che e danzava e cantava sulla scena vestito da citarista o da attore tragico. Commise molti parricidii, uccidendo il fratello, la moglie, la sorella, la madre. Incendiò la città di Roma per contemplare l'immagine di quello spettacolo con cui una volta era arsa Troia presa. Non osando nulla del tutto in imprese militari, per poco non perdette la Britannia. Chè ivi sotto di lui le due città più celebri furono prese e abbattute.
I Parti gli tolsero l'Armenia e mandarono ld ldgioni Romane sotto il giogo. Sotto di lui però furono create due provincie, il Ponto Polemoniaco per concessione del re Polemone e le Alpi Cozie per la morte del re Cozio
pukketta
pukketta - Mito - 72506 Punti
Rispondi Cita Salva
carlo....:weapon...
quanti ne hai aperti?!?!?!??!
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Registrati via email