Alessia3
Alessia3 - Sapiens Sapiens - 870 Punti
Rispondi Cita Salva
ragazzi nn trovo questa versione mi aiutate?Ut antonius rediit in italiam,cives magno in periculo atticum futurum esse putabat propter familiaritatem ciceronis et bruti. Itaque,cum triumviri victores in urbem ingressuri essent.... VI PREGO AIUTATEMI!!!
italocca
italocca - Genius - 16560 Punti
Rispondi Cita Salva
scrivi l'intero testo...
Mario
Mario - Genius - 37169 Punti
Rispondi Cita Salva
Scrivi la fine...
italocca
italocca - Genius - 16560 Punti
Rispondi Cita Salva
vabbé meglio tutto...
Mario
Mario - Genius - 37169 Punti
Rispondi Cita Salva
Ut Antonius rediit in Italiam, nemo non magno in periculo Atticum putarat propter intimam familiaritatem Ciceronis et Bruti. Itaque ad adventum imperatorum de foro decesserat, timens proscriptionem, latebatque apud P. Volumnium, cui paulo ante opem tulerat habebatque secum Q. Gellium Canum, aequalem simillimumque sui. Hoc quoque sit Attici bonitatis exemplum, quod cum eo, quem puerum in ludo cognorat, adeo coniuncte vixit, ut ad extremam aetatem amicitia eorum creverit. Antonius autem etsi tanto odio ferebatur in Ciceronem, ut non solum ei, sed etiam omnibus eius amicis esset inimicus eosque vellet proscribere, multis hortantibus tamen Attici memor fuit officii et ei, cum requisisset, ubinam esset, sua manu scripsit, ne timeret statimque ad se veniret: se eum et illius causa Canum de proscriptorum numero exemisse.

Quando Antonio ritornò in Italia, tutti pensavano che Attico fosse in gran pericolo a causa della strettissima amicizia con Cicerone e Bruto. Perciò, all’arrivo dei generali, si era allontanato dal foro, temendo la proscrizione e si nascondeva da Publio Volumnio, che aveva aiutato poco prima e aveva con sé Quinto Gellio Cano (suo) coetaneo e molto simile a lui. Anche questo sia una prova della bontà di Attico, il fatto che con lui, che aveva conosciuto da ragazzo a scuola, visse così in intimità che la loro amicizia crebbe fino alla vecchiaia. Ma Antonio, sebbene fosse spinto da un così grande odio contro Cicerone, da essere ostile non solo a lui (cioè a Cicerone) ma anche a tutti i suoi amici, e da volerli proscrivere, tuttavia poiché molti lo esortavano, si ricordò della cortesia di Attico e, dopo aver chiesto dove fosse, gli scrisse di sua mano di non temere e di andare subito da lui: egli aveva cancellato lui e Cano a causa sua dal numero dei proscritti.
italocca
italocca - Genius - 16560 Punti
Rispondi Cita Salva
l'inizio é uguale.....
Mario
Mario - Genius - 37169 Punti
Rispondi Cita Salva
Si,ma nn sapendo la fine...

http://www.splash.it/latino/?path=/nepote/liber_de_latinis_historicis/!02!atticus/10.lat
italocca
italocca - Genius - 16560 Punti
Rispondi Cita Salva
giá..forse sta scrivendo l'intero testo...
Alessia3
Alessia3 - Sapiens Sapiens - 870 Punti
Rispondi Cita Salva
grazie...è questo....
Mario
Mario - Genius - 37169 Punti
Rispondi Cita Salva
Prego ;)
Ok, chiudo
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

gio_1984

gio_1984 Tutor 24786 Punti

VIP
Registrati via email