• Latino
  • Giustino,aiutatemi sn nuovo!!!

    closed post
Slim shady
Rispondi Cita Salva
Cm da titolo mi serve la traduzione della versione di Giustino-Alessandro corrompe l oracolo di Ammone!!!!!vi prego
sbardy
sbardy - Admin - 22784 Punti
Rispondi Cita Salva
scrivi la prima riga
Slim shady
Rispondi Cita Salva
Inde rhodum Alexander,aegyptum....basta???a proposito grazie
sbardy
sbardy - Admin - 22784 Punti
Rispondi Cita Salva
nada sorry
Slim shady
Rispondi Cita Salva
l hai trovata è ttt il pome ke cerco!!!
sbardy
sbardy - Admin - 22784 Punti
Rispondi Cita Salva
no, nn c'è
scuolasprint
scuolasprint - Erectus - 80 Punti
Rispondi Cita Salva
E' molto probabile che la tua versione sia questa:

Inde Rhodum Alexander, Aegyptum Ciliciamque sine certamine recepit. Ad Iovem deinde Hammonem pergit consulturus et de eventu futurorum et de origine sua. Namque mater eius Olympias confessa viro suo Philippo fuerat, Alexandrum non ex eo se, sed ex serpente ingentis magnitudinis concepisse. Denique Philippus ultimo prope vitae suae tempore filium suum non esse palam praedicaverat. Qua ex causa Olympiada velut stupri conpertam repudio dimiserat. Igitur Alexander cupiens originem divinitatis adquirere, simul et matrem infamia liberare, per praemissos subornat antistites, quid sibi responderi vellet. Ingredientem templum statim antistites ut Hammonis filium salutant. Ille laetus dei adoptione hoc se patre censeri iubet. Rogat deinde, an omnes interfectores parentis sui sit ultus. Respondetur patrem eius nec interfici posse nec mori; regis Philippi plene peractam ultionem.

Poi Alessandro ricevette Rodi, l'Egitto e la Cilicia senza combattere (senza battaglia). (Quindi) si diresse verso Giove Ammone: si sarebbe informato sugli eventi del futuro e sulla sua origine.
Infatti sua madre olimpia aveva detto al suo uomo Filippo che aveva concepito Alessandro non da lui, ma da un serpente dalla grande forza.
Infine Filippo nell'ultimo periodo della sua vita aveva proclamato apertamente che Alessandro non era figlio suo.
Per al cui causa aveva abbandonato la moglie con il divorzio.
Allora Alessandro che desiderava acquistare un'origine divina e allo stesso tempo liberare la madre dall'infamia, corruppe e comandò i sacerdoti per mezzo degli ambasciatori promessi.
Quando giunse nel tempio, subito i sacerdoti salutarono Alessandro come figlio di Ammone. Quello, lieto dell'adozione del Dio, li interrogò sulla vendetta per distruggere il suo genitore: i sacerdoti risposero che suo padre non poteva essere né distrutto, né morire ma che la vendetta del re Filippo era certamente molto penetrante
sbardy
sbardy - Admin - 22784 Punti
Rispondi Cita Salva
grazie Giada :thx
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

mc2

mc2 Genius 341 Punti

Comm. Leader
Registrati via email