• Latino
  • Due versioni da tradurre

    closed post best answer
tagliatore
tagliatore - Habilis - 244 Punti
Salva
Due versioni da tradurre
1) IL POETA SIMONIDE è SALVATO DAI DIOSCURI
Simonides,clarus poeta,cenabat aliquando apud Scopam,hominem nobilem et
divitem qui paulo ante in pugilum certamine magnam gloriam reportaverat.Inter epulas poeta,summo cum gaudio convivarum,praeclarum carmen in laudem victoris recitavit sed,poetarum more,multa quoque cecinit in Castoris et Pollucis laudem. Carmen non placuit Scopae et vir poetae dixit:"Dimidium mercedis operae tuae donabo,reliquum pete ab heroibus tuis quos aeque ac me laudavisti".Paulo post servus nuntiavit:"Duo iuvenes Simonidem evocant".Obtemperavit poeta nuntio,sed ante ianuam neminem vidit.Retro vertit oculos et ingentem ruinam conspexit:nam conclave,ubi Scopas cum amicis erat,repente conciderat.Scopas cum convivis omnibus e vita excessit;mire salvus fuit claruspoeta.

2)L'EROISMO DI CLELIA
Porsenna,rex Etruscorum,Cloeliam virginem nobilem inter obsides habebat.Etruscorum castra Tiberi propinqua erant.Sic Cloelia nocte cusiodes elusit et dx agnimis virginum inter tela hostium Tiberim tranavit sospitesque omnes Romam ad propinquos restituit.Mox rex iratus legatos Romanis Cloeliam obsidem reposcentes misit;Romani ex foedere Cloeliam Etruscis reddiderunt.Apud regem Etruscum autem puella non solum tuta,sed etiam honorata fuit;Porsenna enim virginis virtutem laudavit et ei dixit:"Libera es et nonnullos Romanos liberare potes".Tum Cloelia non viros,sed virgines puerosque delegit et in patriam reverit.Etrusci et Romani pacem redintegraverunt.Romani novae in femina virtuti novum genus honoris tribuerunt:statuam equestrem virginis in via Sacra posuerunt.
Carla Ardizzone
Carla Ardizzone - Blogger - 32539 Punti
Salva
1. Simonide, famoso poeta, canava una volta presso Scopas uomo nobile e ricco che poco prima aveva riportato grande gloria in uno scontro di pugili. Durante il banchetto il poeta, con grande gioia dei convitati, recitò uno splendido carme in lode del vincitore ma, secondo l'usanza dei poeti, cantò anche molte cose in lode di Castore e Polluce. Il carme a Scopas non piacque, e l'uomo disse al poeta: "metà del pagamento della tua opera di darò, esigi il resto dai tuoi eroi che hai lodato ugualmente rispetto a me". Poco dopo un servo annunciò: " Due giovani chiamano Simonide." Il poeta obbedì all'annuncio, a davanti alla porta non vide nessuno. Volse indietro gli occhi ( = lo sguardo) e vide una immensa rovina: infatti la sala da pranzo, dove si trovava Scopa con gli amici, all'improvviso era crollata. Scopas con tutti i convitati morì; il famoso poeta fu miracolosamente salvo.

2. Porsenna, re degli Etruschi, aveva tra gli ostaggi Clelia, vergine nobile. L'accampamento degli Etruschi era vicino al Tevere. Così Clelia di notte evitò i custodi e a capo di una moltitudine di vergini tra le frecce dei nemici attraversò il tevere e tutte salve le restituì a Roma ai parenti. Subito il re irato mandò legati ai romani che reclamavano Clelia come ostaggio; i Romani secondo il patto restituirono Clelia agli Etruschi. Presso il re degli Etruschi però non solo la fanciulla fu custodita, ma anche onorata; infatti Porsenna lodò la virtù della vergine e le disse: "Sei libera e non puoi liberare nessun Romano". Allora Clelia non raccolse gli uomini ma le vergini e i bambini e tornò in patria. I Romani alla nuova virtù di genere femminile tributarono un nuovo genere di onore: posero una statua equestre della vergine nella via Sacra.
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Marcello G.

Marcello G. Blogger 2178 Punti

VIP
Registrati via email