piccola_stella1
piccola_stella1 - Erectus - 71 Punti
Rispondi Cita Salva
Salve, la professoressa ha trodotto la frase:
"Mi piacciono le cose piuttosto belle" con
"Pulcherrima me placent"

ma perchè ha usato "me" al posto di "mihi" ? è corretto o ha sbagliato?

Poi qui il libro mi traduce "Aristide fu condannato all'esilio" con "Aristides damnatus est exilio", ma perchè non ha usato "Aristides damnatus fuit exilio" ?
E' corretto come dice il libro o no? come si chiama la costruzione che ha usato?

"per multos annos solus gessit imperium", "solus" è il complemento predicativo del soggetto? quindi "Resse l'impero da solo per molti anni" ?

Grazie mille! :)
Dario_DC28
Dario_DC28 - Erectus - 60 Punti
Rispondi Cita Salva
Per "aristides damnatus est exilio" l'autore avrà usato in presente storico, quando si traduce autori come Cesare sono molto diffusi.
Per "solus" si, non ne ho trovate molte di frasi simili, ma mi pare di riconoscere un predicativo del soggetto.
Per il me/mihi non so, forse è una particolarità di pulcherrima, non lo so
piccola_stella1
piccola_stella1 - Erectus - 71 Punti
Rispondi Cita Salva
si però nel vocabolario non ho trovato particolarità :(
-selena-
-selena- - Genius - 4987 Punti
Rispondi Cita Salva
ciaoo
allora..
1)per quando riguarda il verbo placeo come hai detto tu si costruisce con il dativo,di conseguenza la frase dovrebbe essere "mihi placent"! Non conosco il motivo per cui la tua profossoressa abbia scritto "placent me"..magari una particolarità di cui non sono al corrente! Ma nemmeno è menzionato sul vocabolario quindi penso che ,ahimè, abbia commesso un grossolano errore!


2) Allora vediamo bene
Aristide= sogg quindi Aristide
fu condannato= damnatus est
all'esilio= exilio
damnatus est viene dal verbo damo-as-avi-atum-are e damnatus est è un perfetto passivo.
Il perfetto passivo si forma con il supino del verbo e il verbo essere al presente e si traduce o "è stato condannato" oppure "fu condannato"

damnatus fuit invece non esiste

3)sì dovrebbe essere predicativo del soggetto e la frase è corretta!

ciaoo
se ti serve qualcos'altro chiedi pure..sarò felice di risponderti!
piccola_stella1
piccola_stella1 - Erectus - 71 Punti
Rispondi Cita Salva
grazie!
nella versione "morte di Cimone" ho trovato questa frase e non capisco che senso ha qui il verbo "contendo"
Cimon Lacedaemonem sua sponte contendit pacemque inter duas potentissimas civitates conciliavit.

potrebbe significare cercò di ottenere Sparta ma se cerca di ottenerla perchè dopo c'è scritto che ci fa pace?
-selena-
-selena- - Genius - 4987 Punti
Rispondi Cita Salva
prego!!
vediamo un pò:
Cimon Lacedaemonem sua sponte contendit pacemque inter duas potentissimas civitates conciliavit.

Cimone(soggetto) di sua iniziativa (sua sponte)si diresse a Sparta (dunque contendit viene da contendo e i significati hanno diverse sfumature..puoò voler dire contendere,cercare di ottenere , e questi sono i significati primari...se leggi bene sul dizionario c'è scritto
1contendere ed è costruito con cum e l'ablativo ossia combattere contro qualcuno..es Cimon contendit cum Sparta ...allora sì che avrebbe significo di combattere! ma nel tuo caso c'è l'accusativo che indica il moto a luogo( ripassa bene i complementi di luogo..nomi di città o piccola isola non vogliono la proposizione : Romam (verso Roma),Roma (moto da luogo, da Roma)
quindi vai a controllare il dizionario e ci dovrebbe essere una voce che dice : con in e l'ccusativo(moto a luogo) o acc. o avv.di moto =dirigersi ecc

quindi è "Cimone di sua iniziativa si diresse a Sparta eccc...

ciao e se non hai capito chiedi pure!!
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Suzy90

Suzy90 Moderatore 8654 Punti

VIP
Registrati via email