• Latino
  • dionisio il giovane.. aiuto! :-* GRAZIE!!!!!!!!!!!!!!!!!

dancer
dancer - Habilis - 172 Punti
Rispondi Cita Salva
dionysius minor, syracusanorum tyrannus, longe crudelissimum omnium se ostendit multoque ferociorem quam fuerat pater. primis autem dominationis annis animi crudelitatem quam callidissime dissimulavit, civiumque gratiam, cum e carcere plus quam tria milia hominum dimisisset quos pater in vincula coniecerat, sibi conciliavit. postea vero animum suum petefecit: nullis enim vitae pepercit, sed multos exsilio vel morte damnavit. quin etiam saepe tormentis ipse interfuit, et quanto magis miseri vi suppliciorum oppressi clamabant, tanto maiore ira in eo exardescebat atque acriores fieri cruciatus iubebat. tandem sic crudelis factus est, ut diutius tolerare non possent cives; qua re syracusani parum temporis beatissime vixerunt. sed cum Dion sicae ictibus a coniuratis necatus esset, Dyonisius iterum urbe potitus est crudeliusque quam antea in cives saeviit. tandem a Timoleonte proelio fugatus Corinthum confugit, ubi multos post annos obscurus vitam finivit.

vi ringrazio tantissimo x il vstr aiuto... xk davvero nn so cm farei dato k nn riesco a pagarmi le ripetizioni! besitos..
silmagister
silmagister - Genius - 25278 Punti
Rispondi Cita Salva
dionysius minor, syracusanorum tyrannus, longe crudelissimum omnium se ostendit multoque ferociorem quam fuerat pater. primis autem dominationis annis animi crudelitatem quam callidissime dissimulavit, civiumque gratiam, cum e carcere plus quam tria milia hominum dimisisset quos pater in vincula coniecerat, sibi conciliavit. postea vero animum suum petefecit: nullis enim vitae pepercit, sed multos exsilio vel morte damnavit. quin etiam saepe tormentis ipse interfuit, et quanto magis miseri vi suppliciorum oppressi clamabant, tanto maior ira in eo exardescebat atque acriores fieri cruciatus iubebat. tandem sic crudelis factus est, ut diutius tolerare non possent cives; qua re syracusani parum temporis beatissime vixerunt. sed cum Dion sicae ictibus a coniuratis necatus esset, Dyonisius iterum urbe potitus est crudeliusque quam antea in cives saeviit. tandem a Timoleonte proelio fugatus Corinthum confugit, ubi multos post annos obscurus vitam finivit.

Dionisio il giovane, tiranno dei Siracusani, si mostrò ............?.......... di tutti e molto più crudele di quanto ....?.... il padre. Nei primi anni però della (sua) tirannide nascose la crudeltà d'animo.......?...... (quam davanti a superlativo è un rafforzativo ), e si accattivò il favore dei cittadini, .........?...... ( cum...dimisisset ) più di tremila persone, che il padre aveva cacciato in prigione. Ma in seguito rivelò il suo animo : infatti non risparmiò la vita di nessuno, ma condannò molti all'esilio o alla morte. Anzi egli stesso partecipò spesso alle torture, e ......?....... (quanto magis ) i disgraziati gridavano , ......?..... ( oppressi ) dalla violenza dei tormenti, .......?...... ( tanto maior ) ira in lui avvampava e ordinava che le torture ...?....( fieri ) più violente. Infine diventò così crudele, ...?.... ( ut ) i cittadini non ....?..... ( possent )sopportare più a lungo; per questo motivo i Siracusani vissero in maniera felicissima per un po' di tempo. Ma essendo Dione.......?........ ( necatus esset ) a colpi di pugnale dai congiurati, Dionisio si impadronì di nuovo della città e infierì nei cittadini più crudelmente di prima. Alla fine, .....?.....( fugatus ) in battaglia da Timoleonte, si rifugiò a Corinto, dove morì sconosciuto dopo molti anni.

ciao dancer ...:hi
mi raccomando ...completa la traduzione e poi fammi sapere come...
dancer
dancer - Habilis - 172 Punti
Rispondi Cita Salva
Dionisio il giovane, tiranno dei Siracusani, si mostrò di gran lunga [OTTIMO] più spietato di tutti e molto più crudele di quanto era stato il padre. Nei primi anni però della (sua) tirannide nascose la crudeltà d'animo molto abilmente nella maniera più abile possibile , e si accattivò il favore dei cittadini, liberando avendo liberato [ è un cong. piuccheperfetto --> anteriore ] più di tremila persone, che il padre aveva cacciato in prigione. Ma in seguito rivelò il suo animo : infatti non risparmiò la vita di nessuno, ma condannò molti all'esilio o alla morte. Anzi egli stesso partecipò spesso alle torture, e quanto più (quanto magis )[OTTIMO] i disgraziati gridavano , soffocati dalla violenza dei tormenti, tanto più più grande ( tanto maior ) l’ira in lui avvampava e ordinava che le torture diventassero [OTTIMO] più violente. Infine diventò così crudele, che [OTTIMO] i cittadini non potevano ( possent ) [OTTIMO]sopportare più a lungo; per questo motivo i Siracusani vissero in maniera felicissima per un po' di tempo. Ma Dione essendo ucciso essendo stato ucciso [ è un cong. piuccheperfetto --> anteriore ] a colpi di pugnale dai congiurati, Dionisio si impadronì di nuovo della città e infierì nei cittadini più crudelmente di prima. Alla fine, fuggito messo in fuga [ 'fugatus' è da fugo --> mettere in fuga, non da 'fugio' ] in battaglia da Timoleonte, si rifugiò a Corinto, dove morì sconosciuto dopo molti anni. giusto????

Questa risposta è stata cambiata da silmagister (27-08-09 10:06, 7 anni 3 mesi 11 giorni )
silmagister
silmagister - Genius - 25278 Punti
Rispondi Cita Salva
Dionisio il giovane, tiranno dei Siracusani, si mostrò di gran lunga [OTTIMO] più spietato di tutti e molto più crudele di quanto era stato il padre. Nei primi anni però della (sua) tirannide nascose la crudeltà d'animo molto abilmente nella maniera più abile possibile , e si accattivò il favore dei cittadini, liberando avendo liberato [ è un cong. piuccheperfetto --> anteriore ] più di tremila persone, che il padre aveva cacciato in prigione. Ma in seguito rivelò il suo animo : infatti non risparmiò la vita di nessuno, ma condannò molti all'esilio o alla morte. Anzi egli stesso partecipò spesso alle torture, e quanto più (quanto magis )[OTTIMO] i disgraziati gridavano , soffocati[OTTIMO] dalla violenza dei tormenti, tanto più più grande ( tanto maior ) l’ira in lui avvampava e ordinava che le torture diventassero [OTTIMO] più violente. Infine diventò così crudele, che [OTTIMO] i cittadini non potevano ( possent ) [OTTIMO]sopportare più a lungo; per questo motivo i Siracusani vissero in maniera felicissima per un po' di tempo. Ma Dione essendo ucciso essendo stato ucciso [ è un cong. piuccheperfetto --> anteriore ] a colpi di pugnale dai congiurati, Dionisio si impadronì di nuovo della città e infierì nei cittadini più crudelmente di prima. Alla fine, fuggito messo in fuga [ 'fugatus' è da fugo --> mettere in fuga, non da 'fugio' ] in battaglia da Timoleonte, si rifugiò a Corinto, dove morì sconosciuto dopo molti anni.

ciao dancer ...brava comunque...attenta ai tempi del congiuntivo :hi
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Ithaca

Ithaca Blogger 9184 Punti

VIP
Registrati via email