• Latino
  • Correzione versione di Latino

George93
George93 - Erectus - 96 Punti
Rispondi Cita Salva
Codro
Rex Atheniensium Codrus, cum ingenti hostium exercitu Attica regio debilitabatur ferro ignique vastabatur, diffidentia humani auxilii ad Apollinis Delphici oraculum confugit perque legatos rogatus est quonam (in quale) modo tam grave illud bellum discuti posset. Respondit deus: << Bellum finem habebit si tu ipse hostili manu occideris >>. Cum hoc non solum totis Athenis, sed in aliis castris percrebuit, accidit ut ediceretur ne quis (= che nessuno) Codrui corpus vulneraret. Id postquam rex cognovit, insigna imperii deposuit, famularem cultum induit ac pabulantium hostium globo se obiecit unumque ex his falce percussum in caedem suam compulit. Et eius interitu ne Athenae occiderent effectum est.

Traduzione
Il re degli Ateniesi Codro, poichè la regione Attica era stata indebolita da un numeroso esercito nemico, ed era stata saccheggiata a ferro e fuoco, con la mancanza di fiducia nell'aiuto umano ricorre all'oracolo di Apollo da Delfi al quale viene chiesto in quale modo i luocotenenti potessero discutere di quella grave guerra. Il Dio rispose: << La guerra finirà se tu stesso sarai uccido per mano nemica >>. Poichè ciò non solo (percrebuit non capisco cosa significhi) da tutta Atene, ma anche dagli accampamenti nemici, [ accidit ut...corpus vulneraret] = boh???. Dopo che il re conobbe ciò, depose l'insegna dell'impero, si ricoprì di abiti servili e si gettò verso i nemici che si occupavano dell'approvvigionamento (pabulantium hostium)e uccise uno colpito dalla sua falce. Lo fece perchè ad Atene non morissero per colpa sua.

- Vi sarei grato se mi diceste che tipo di proposizioni sono quelle latine.
silmagister
silmagister - Genius - 25278 Punti
Rispondi Cita Salva
Codro
Rex Atheniensium Codrus, cum ingenti hostium exercitu Attica regio debilitabatur ferro ignique vastabatur, diffidentia humani auxilii ad Apollinis Delphici oraculum confugit perque legatos rogatus est quonam (in quale) modo tam grave illud bellum discuti posset. Respondit deus: << Bellum finem habebit si tu ipse hostili manu occideris >>. Cum hoc non solum totis Athenis, sed in aliis castris percrebuit, accidit ut ediceretur ne quis (= che nessuno) Codrui corpus vulneraret. Id postquam rex cognovit, insigna imperii deposuit, famularem cultum induit ac pabulantium hostium globo se obiecit unumque ex his falce percussum in caedem suam compulit. Et eius interitu ne Athenae occiderent effectum est.

Traduzione
Il re degli Ateniesi Codro, poichè quando la regione Attica era stata indebolita da un numeroso esercito nemico, ed era stata saccheggiata a ferro e fuoco, con per la mancanza di fiducia nell'aiuto umano ricors all'oracolo di Apollo Delfico e per mezzo di incaricati al dio fu chiesto in quale modo potesse discutere di quella grave guerra tale grave guerra ( è soggetto!!!) potesse essere dissipata (abbattuta) . Il Dio rispose: << La guerra finirà se tu stesso sarai ucciso per mano nemica >>. Poichè Quando ciò si diffuse non solo in tutta Atene, ma anche negli altri accampamenti, accadde che (accidit ut) si comandasse che nessuno ferisse il corpo di Codro. Dopo che il re conobbe ciò, depose l'insegna dell'impero del comando, si ricoprì di abiti servili e si gettò verso i nemici che si occupavano dell'approvvigionamento (pabulantium hostium)e uccise uno colpito dalla sua falce spinse alla propria uccisione uno di questi che era stato colpito con la falce. Lo fece perchè ad Atene non morissero per colpa sua. E si realizzò (effectum est) grazie alla sua morte che Atene non cadesse.

ciao george93 :hi
George93
George93 - Erectus - 96 Punti
Rispondi Cita Salva
Grazie mille silmagister :blowkiss (mi dici il tuo nome per favore :dozingoff ). Ecco gli errori:

Il re degli Ateniesi Codro, poichè la regione Attica era indebolita da un numeroso esercito nemico, ed era saccheggiata a ferro e fuoco, per la mancanza di fiducia nell'aiuto umano ricors all'oracolo di Apollo Delfico (oppure di Delfi, va bene lo stesso) e fu interrogato attraverso degli ambasciatori (non sò a cosa ho pensato quando l'ho scritta la prima volta ^^ )in quale modo tale grave guerra potesse essere abbattuta. Il Dio rispose: << La guerra finirà avrà fine se tu stesso sarai ucciso caduto * per mano nemica >>. Quando ciò si diffuse non solo in tutta Atene, ma [s]anche[/s] negli altri accampamenti, accadde che si comandasse che nessuno ferisse il corpo di Codro. Dopo che il re conobbe ciò, depose l'insegna le insegne (plurale) del comando, si ricoprì di abiti servili e si gettò verso la cshiera di nemici che si occupavano dell'approvvigionamento e spinse alla propria uccisione uno di questi che era stato colpito con la falce. E si realizzò grazie alla sua morte che Atene non cadesse.

* Il verbo è occido [cadere, perire(senza accento)] e non occìdo [uccidere (con accento)], ma è colpa mia perchè non l'ho detto.
Grazie mille per la versione sei un genio :victory

Per sabato devo farne un'altra, prima cerco di farla da solo e poi la posto per correggere gli errori ^^
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

mc2

mc2 Genius 208 Punti

Comm. Leader
Registrati via email