• Latino
  • chi la fa, l'aspetti (8190)

    closed post
rappiz
rappiz - Erectus - 50 Punti
Rispondi Cita Salva
aiutatemi devo fare una versione per le vacanze e mi serve asssolutamente!
si chiama CHI LA FA L'ASPETTI
Mali homines,qui aliis insidias parant,semper sibi timere debent,ut monet fabella de accipitre et luscinia.Olim accipiter in altos arboris ramos advolaverat loca vicina exploraturus,et nidum lusciniae cum parvis pullis invenerat.Sed cito revertens luscinia cum esca accipitrem orabat ne pullos voraret.Tum improbus rapax:"Faciam quod vis,-inquit(=disse)-si mihi(=per me) bene cantaveris".Misera mater,metu coacta,ut filios servaret cantabat.Accipiter vero,praedae cupidus,sponsionem rupit dicens:"Non bene modo cantavisti!";et aviculas apprehensurus laceratusque erat,cum repente post tergum auceps supervenit,silenter calamun lavavit,accipitrem contractum visco in terram deiecit cepitque.




Grazie mille!
siete dei gaelli.
SuperGaara
SuperGaara - Mito - 120308 Punti
Rispondi Cita Salva
Tradotta:

Mali homines,qui aliis insidias parant,semper sibi timere debent,ut monet fabella de accipitre et luscinia.Olim accipiter in altos arboris ramos advolaverat loca vicina exploraturus,et nidum lusciniae cum parvis pullis invenerat. Sed cito revertens luscinia cum esca accipitrem orabat ne pullos voraret.Tum improbus rapax:"Faciam quod vis,-inquit(=disse)-si mihi(=per me) bene cantaveris".Misera mater,metu coacta,ut filios servaret cantabat.Accipiter vero,praedae cupidus,sponsionem rupit dicens:"Non bene modo cantavisti!";et aviculas apprehensurus laceratusque erat,cum repente post tergum auceps supervenit,silenter calamun lavavit,accipitrem contractum visco in terram deiecit cepitque.

Gli uomini cattivi, che preparano insidie agli altri, devono sempre temere per sé, come insegna la favola del nibbio e dell'usignolo. Una volta un nibbio aveva volato tra gli alti alberi per esplorare i luoghi vicini, e aveva trovato un nido di usignolo con piccoli pulcini. Ma ben presto l'usignolo tornando con il cibo pregava il nibbio affinché non mangiasse i suoi pulcini. Allora il malvagio rapace disse: "Farò come vuoi, se canterai (lett. avrai cantato) bene per me". La povera madre, spinta dalla paura, cantava per salvare i figli. In realtà il nibbio, bramoso della preda, infranse la promessa dicendo: " Non hai cantato bene!"; e stava per afferrare e mangiare gli uccellini, quando improvvisamente alle [sue] spalle giunse un cacciatore, alzò silenziosamente la canna e gettò a terra l'avaro nibbio e lo colpì al cuore.
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Registrati via email