• Latino
  • avrei bisogno della traduzione di due versioni di latino

    closed post
jeppika
jeppika - Sapiens Sapiens - 817 Punti
Rispondi Cita Salva
I GRECI RESPINGONO L'ATTACCO DEI PERSIANI
Anno quingentesimo ante Christum natum Iones a Persis defecerunt et Athenienses viginti naves miserunt ut Ionibus auxilium ferrent,Eretrienses autem quinque.......................
: tum Persae omnes copias in campum Marathonium deduxerunt: sed in pugna Athenienses supariores fuerunt hostesque pepulerunt.

FILéMONE E BAUCI
Vivebant olim in Phrygia Philemo et Baucis,pius vir et pia femina...........................
:" Mandate nobis templum vestrum!Semper vobis fidi ministri erimus" statimque deus obtemperavit.


P.S. Per favore è urgentissimo.!
paraskeuazo
paraskeuazo - Genius - 74901 Punti
Rispondi Cita Salva
Questa è la prima:

Anno quingentesimo ante Christum natum Iones a Persis defecerunt et Athenienses viginti naves miserunt ut Ionibus auxilium ferrent, Erentrienses autem quinque. At Dareus, Persiarum rex, rursus Iones subegit,deinde,post decem annos,ingentem classem paravit ut Athenieses et Eretrienes puniretur et Graeci omnes subigerentur.
Classi praeerant Datis atque Artaphernes:ad Euboeam insulam appulerunt et station Eretraiam appunnare coeparunt;Eretrienses aerrime se difenderunt,sed postea a persis urbs capta est.
Tum Hippias,exsul Atheniensis qui in ragio exerciyu erant,suasit ut ad Atticae oram navigarent:tum Persae omnes copias in campum Marathonium deduxerunt,sed in pugna Athenienses superiores fuerunt hostesque pepulerunt.

Nell'anno cinquecentesimo prima della nascita di Cristo gli Ionici si ribellarono ai Persiani e gli Ateniesi mandarono 20 navi affinchè portassero aiuto agli Ionici, gli (cerca Erentrienses) invece 5. Ma Dario, re dei Persiani, di nuovo sottomise gli Ionici, infine, dopo 10 anni, allestì una ingente flotta per punire gli Ateniesi e gli (cerca) e per sottomettere tutti i Greci.Date e Artaferne presiedevano alla flotta : giunsero all'isola Eubea e iniziarono a (cerca verbo) la (cerca i sostantivi), gli (cerca il popolo) si difesero strenuiamente, ma dopo la città fu catturata dai Persiani. Allora Ippia, esule Ateniese che era vicino all'esercito, li convise a navigare verso l'isola dell'Attica: allora i Persiani condussero tutte le truppe in campo di Maratona, ma in combattimento gli Ateniesi furono superiori e scacciarono i nemici.

questa è la seconda:

Vivebant olim in Phrygia Philemo et Baucis, pius vir et pia uxor. In parva casa habitabant, tamen fortuna sua contenti erant. Saepe Philemo feminae: "oremus et laboremus" dicebat "ut deos delectemus!" Saepe deis immolabant et rursus atque iterum orabant ut mala vitarent. Aliquando duo(due) ignoti viri sub vesperum casae appropinquaverunt et virum feminamque oraverunt ut cena hospitiumque pararentur; nam propinqui vici agricolae eos(li) propulsaverant. Tum Baucis libenter parvam cenam paravit, ut vires reficerentur, et Philemo sellas apportavit. Dum duo (due) convivae cenant, attente eorum (di loro) sermones vir et femina audiverunt. Mane autem duo(due) viri imperaverunt ut(che) Philemo et Baucis e casa emigrarent ad propinquum tumulum, atque ii(essi) statim oboediverunt. Duo (due) convivae, dei Iuppiter et Mercurius, vicum propinquum cunctosque incolas vastaverunt, sed ubi antea viri feminaeque casa parva fuerat, nunc templum fuit. Iuppiter feminae: "Vos pii et probi estis" inquit "orate ergo et impetrabitis!" Cito Philemo exclamavit: "Mandate nobis templum vestrum! Semper vobis fidi sacerdotes erimus".statimque deus obtemperavit.

Una volta vivevano in Frigia Filemone e Bauci, uomo buono e donna buona. Abitavano in una piccola casa, tuttavia erano contenti della loro sorte. Spesso Filemone alla donna diceva: pregheremo e faticheremo per onorare gli dei! Spesso agli dei immolavano e di nuovo e ancora pregavano per evitare i mali. Una volta due ignoti uomini a sera di avvicinarono alla casa e pregarono l'uomo e la donna di preparare la cena e l'ospitalita; infatti i vicini villaggi agricoli li avevano cacciati. Allora Bauci piacevolmente preparò una piccola cena, per rifocillare gli uomini, e Filemone portò le sedie. Mentre i due convitati cenano, attentamente l'uomo e la donna ascoltano i loro discorsi. Di mattina i due uomini ordinarono che Filemone e Bauci si trasferissero dalla casa a un vicino altare e questi obbedirono subito. I due convitati, gli dei Giove e Mercurio, devastarono il vicino villaggio e tutti gli abitanti, ma prima all'uomo e la donna era stata una piccola casa ora un templio. Giove alla donna: Voi siete buoni e onesti - disse - pregate dunque e otterrete! Subito Filomene esclamò: Affidateci il vostro tempio! Sempre a voi saremo fedeli sacerdoti! E subito il dio concesse.
jeppika
jeppika - Sapiens Sapiens - 817 Punti
Rispondi Cita Salva
Grazie mille nn so propio cm ringraziarti....
ciao ciao baci
paraskeuazo
paraskeuazo - Genius - 74901 Punti
Rispondi Cita Salva
Di niente, chiudo.
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

mc2

mc2 Genius 341 Punti

Comm. Leader
Registrati via email