mrbaggins
mrbaggins - Ominide - 6 Punti
Salva
1. Caesari nuntiatur Helvetiis esse in animo per agrum Sequanorum et Haeduorum iter in Santonum fines facere, qui non longe a Tolosatium finibus absunt, quae civitas est in provincia. 2. Cimon Scyrum, quam eo tempore Dolopes incolebant, quod contumacius se gesserant, vacuefecit, sessores veteres urbe insulaque eiecit agros civibus divisit. 3. Facile repulsi a castris, hostes mox etiam reducti sunt ad eum locum, in quo commissa pugna erat. 4. Caesar ea legione, quam secum habebat, militibusque, qui ex provincia convenerant, a lacu Lemanno, qui in flumen Rhodanum influit,ad montem Iuram, qui fines Sequanorum ab Helvetiis dividit, milia passuum decem novem murum in altitudinem pedum sedecim fossamque perducit. 5. Suebi equestribus proelis saepe ex equis desiliunt ac pedibus pugnant, equosque eodem remanere vestigio adsuefaciunt, ad quos se celeriter recipiunt. 6. Cum Athenis Timotheus adulescentulus causam diceret, non solum amici privatique hospites ad eum convenerunt, sed etiam in eis Iason, tyrannus Thessalie, qui illo tempore fuit omnium potentissimus.
buffy :)
buffy :) - Sapiens - 594 Punti
Salva
1 A Cesare viene annunciato che gli Elevzi hanno in animo di fare la marcia per il terreno dei Sequani e degli Edui verso i territori dei Santoni, che non distano molto dai territori dei Tolosati, e questa popolazione è nella provincia.

2 Sciro, che allora era abitata dai Dòlopi, perché si erano comportati in modo arrogante, cacciò dalla città e dall'isola i vecchi abitanti, divise i campi tra i cittadini ateniesi

3 facilmente vennero cacciati dall'accampamento i nemici, subito vennero ricondotti in quel luogo in cui era iniziata la battaglia

4 ntanto con quella legione, che aveva con sé, e coi soldati che si eran radunati dalla provincia, traccia una muraglia ed un fossato di diciannove mila passi e di sedici piedi di altezza, dal lago Lemanno, che sfocia nel Rodano, al monte Giura, che divide i territori dei Sequani dagli Elvezi.

:hi le altre fai tu
ShattereDreams
ShattereDreams - VIP - 99865 Punti
Salva
La 2 è sbagliata e le altre imprecise.

1. Caesari nuntiatur Helvetiis esse in animo per agrum Sequanorum et Haeduorum iter in Santonum fines facere, qui non longe a Tolosatium finibus absunt, quae civitas est in provincia.

- A Cesare viene riferito che agli Elvezi è in animo di marciare, attraverso il territorio dei Sequani e degli Edui, verso i territori dei Santoni, che non sono molto lontani dai territori dei Tolosati, che è una popolazione nella provincia.

2. Cimon Scyrum, quam eo tempore Dolopes incolebant, quod contumacius se gesserant, vacuefecit, sessores veteres urbe insulaque eiecit agros civibus divisit.

- Cimone spopolò Sciro, che a quel tempo abitavano i Dolopi, perché si erano comportati in modo arrogante, cacciò dalla città e dall'isola i vecchi abitanti, distribuì le terre ai cittadini.

3. Facile repulsi a castris hostes mox etiam reducti sunt ad eum locum, in quo commissa pugna erat.

- I nemici furono allontanati con facilità dall'accampamento, subito dopo furono anche ricondotti nel luogo in cui era stata intrapresa la battaglia.

4. Caesar ea legione, quam secum habebat, militibusque, qui ex provincia convenerant, a lacu Lemanno, qui in flumen Rhodanum influit, ad montem Iuram, qui fines Sequanorum ab Helvetiis dividit, milia passuum decem novem murum in altitudinem pedum sedecim fossamque perducit.

- Cesare con quella legione, che aveva con sé, e con i soldati, che si erano radunati dalla provincia, fece giungere un muro di diciannovemila passi e di sedici piedi in altezza e un fossato dal lago Lemanno, che sfocia nel fiume Rodano, al monte Giura, che divide i territori dei Sequani da quelli degli Elvezi.

5. Suebi equestribus proelis saepe ex equis desiliunt ac pedibus pugnant, equosque eodem remanere vestigio adsuefaciunt, ad quos se celeriter recipiunt.

- Gli Svevi nei combattimenti equestri spesso scendono da cavallo e combattono a piedi, e abituano i cavalli a restare nella stessa posizione, verso i quali si ritirano velocemente.

6. Cum Athenis Timotheus adulescentulus causam diceret, non solum amici privatique hospites ad eum convenerunt, sed etiam in eis Iason, tyrannus Thessalie, qui illo tempore fuit omnium potentissimus.

- Mentre Timoteo da giovinetto parlava in propria difesa ad Atene, intervennero non solo gli amici e i privati ospiti, manche Giasone, tiranno della Tessaglia, che a quel tempo fu il più potente di tutti.



:hi
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

mc2

mc2 Genius 341 Punti

Comm. Leader
Registrati via email