• Latino
  • analisi logica e traduzione di una versione di latino!! (40815)

    closed post best answer
stellina94gavoi
stellina94gavoi - Ominide - 34 Punti
Salva
CHI MI AIUTA A FARE L'ANALISI LOGICA E LA TRADUZIONE DI QST VERSIONE?????????:

UNA QUESTIONE PER SOCRATE...(CICERONE)

Socrates, cum a discipulo interrogaretur nonne beatissimum putaret Archelanum(ARCHELAO, RE DELLA MACEDONIA), Perdiccae filium, qui tum potentissimus erat et fortunatissimus putabatur, respondit:<<Haud scio quid dicam et quomodo iudicem(DAL VERBO IUDICARE).
Numquam enim cum eo collocutus sum nec qui sint eius mores(COSTUMI DI VITA)cognosco>>. Cui discipulus:<<Cur haec?-inquit(DISSE)-Aliter(IN ALTRO MODO)ergo id scire non potes?>> Tum Socrates:<<Nullo modo qualis sit homo iudicare possum, nisi quid sentiat(CHE COSA PENSI=LE SUE OPINIONI)audivero. <<Tu igitur ne de Persarum rege quidem magno dicere potes beatusne sit?>> <<Quomodo ego possim(POTREI), cum ignorem quam doctus, quam vir bonus sit?>> >>Quid? In qua re ergo putas sitam vitam? Vel quae putas necessaria ad beatam vitam?>> <<Miserum ergo Archelanum arbitraris?>> <<Nescio utrum beatus an miser sit, cum eum non cognoscan. Sed, si iniustus, certe miser et infelix est.>>

GRAZIE IN ANTICIPOOO.. UN BACIO :*
PS: SOPRATTUTTO L'ANALISIIII!!!
silmagister
silmagister - Genius - 25278 Punti
Salva
UNA QUESTIONE PER SOCRATE...(CICERONE)

Socrates, cum a discipulo interrogaretur nonne beatissimum putaret Archelanum(ARCHELAO, RE DELLA MACEDONIA), Perdiccae filium, qui tum potentissimus erat et fortunatissimus putabatur, respondit: «Haud scio quid dicam et quomodo iudicem(DAL VERBO IUDICARE).
Numquam enim cum eo collocutus sum nec qui sint eius mores(COSTUMI DI VITA)cognosco>>. Cui discipulus: «Cur haec?-inquit(DISSE)-Aliter(IN ALTRO MODO)ergo id scire non potes?» Tum Socrates: «Nullo modo qualis sit homo iudicare possum, nisi quid sentiat(CHE COSA PENSI=LE SUE OPINIONI)audivero». «Tu igitur ne de Persarum rege quidem magno dicere potes beatusne sit?». «Quomodo ego possim(POTREI), cum ignorem quam doctus, quam vir bonus sit?». «Quid? In qua re ergo putas sitam vitam? Vel quae putas necessaria ad beatam vitam?». «Miserum ergo Archelanum arbitraris?». «Nescio utrum beatus an miser sit, cum eum non cognoscam. Sed, si iniustus, certe miser et infelix est».

Socrate, poiché gli veniva chiesto da un allievo se non ritenesse felicissimo Archelao, figlio di Perdicca, che allora era estremamente potente ed era ritenuto assai fortunato, rispose: «Non so che cosa dire (letter.: io dica) e come lo possa giudicare; infatti non ho mai parlato con lui e non so quali siano le sue maniere». E a lui l'allievo disse: «Perché queste parole? dunque non puoi saperlo in altro modo?» Allora Socrate: « Non posso giudicare di che qualità sia quell'uomo in nessun modo, se non sentirò che cosa pensi». « Tu dunque non puoi dire neppure a proposito del grande re dei Persiani se è felice?». «In che modo potrei dirlo, ignorando che uomo istruito e che uomo probo sia?». «Cosa? In che cosa ritieni dunque sia situata la vita? oppure quali cose ritieni indispensabili per una vita felice?». « Ritieni dunque infelice Archelao?». « Non so se sia felice o infelice, dal momento che non lo conosco. Ma, se è ingiusto, certamente è povero e infelice».

ciao stellina94gavoi :hi

Aggiunto 23 minuti più tardi:

UNA QUESTIONE PER SOCRATE...(CICERONE)

Socrates, cum a discipulo interrogaretur // nonne beatissimum putaret Archelanum, Perdiccae filium, // qui tum potentissimus erat et fortunatissimus putabatur, // respondit: «Haud scio // quid dicam et // quomodo iudicem.
Numquam enim cum eo collocutus sum nec // qui sint eius mores // cognosco>>. Cui discipulus: «Cur haec?-inquit-Aliter ergo id scire non potes?» Tum Socrates: «Nullo modo qualis sit homo // iudicare possum, nisi // quid sentiat // audivero». «Tu igitur ne de Persarum rege quidem magno dicere potes // beatusne sit?». «Quomodo ego possim ,// cum ignorem // quam doctus, quam vir bonus sit?». «Quid? In qua re ergo putas sitam vitam? Vel quae putas necessaria ad beatam vitam?». «Miserum ergo Archelaum arbitraris?». «Nescio // utrum beatus an miser sit, // cum eum non cognoscam. Sed, si iniustus, certe miser et infelix est».

principali
cum narrativi
relative
ipotetiche
interrogative indirette

:hi
cichinella
cichinella - Genius - 5407 Punti
Salva
per la traduzione vedi qui...

http://www.****/versione/5950

...prego
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

mc2

mc2 Genius 281 Punti

Comm. Leader
ifabio

ifabio Admin 1334 Punti

VIP
Registrati via email