• Latino
  • aiutoooooo.......!!!!!!!

    closed post
gang
gang - Erectus - 50 Punti
Rispondi Cita Salva
potete darmi la traduzione della versione dal latino di ROMA PIù FORTE DELLE AVVERSITà entro stasera....vp grazie
IPPLALA
IPPLALA - Mito - 101142 Punti
Rispondi Cita Salva
Metti le prime e ultime parole!
pukketta
pukketta - Mito - 72506 Punti
Rispondi Cita Salva
gang c sei?
Mario
Mario - Genius - 37169 Punti
Rispondi Cita Salva
Questo è il testo:
Populus Romanus in rebus adversis interdum vacillavit, numquam iniquitati fortunae succubuit, semper contra spem vota que hostium resurrexit.
Etrusco bello Porsena rex ad Tiberis rpas castra posuit et urbem obsea!it, sed Mucii Scaevolae fortitudine atque Cloeliae virginis virtutepermotus est et obsidionem relfquit. Gallico bello, postquam hostes Romanorum copias apud Alliam flumen deleverant et urbem occupavérant, Furius Camillus novum exercitum conz-raxit et patriam liberavit. Taren tino bello Romani, Appii Claudii hortatu, pacem cum rege Pyrrho victori non fecerunt, sed bellum continuaverunt et regem ex Italia expulerunt. Bello Punico secundo postquamt Hannrbal, Carthaginiensium dux, apud Cannas atrocem cladem Romanis intulèrat, res publica civium fortitudine et socio rum fide servata est. Servili bello Spartacus eiusque comites, qui totam fere Italiam ferro ignique vastavèrant, dum in urbem magnam servorum turbam indricunt, in Lucania a Crasso, in Etruria a Pompeio oppressi sunt.

Se non lo traduce Stefano... lo tradurrò
tidy
tidy - Genius - 18860 Punti
Rispondi Cita Salva
gang : potete darmi la traduzione della versione dal latino di ROMA PIù FORTE DELLE AVVERSITà entro stasera....vp grazie
gang puoi ved sul tuo libro se c è qst versione????? t prego!!
Roma fu grande anche nelle avversità
pukketta
pukketta - Mito - 72506 Punti
Rispondi Cita Salva
in ke senos tidy?
tidy
tidy - Genius - 18860 Punti
Rispondi Cita Salva
in pratica ho perso il mio libro quello di latino ke avevi anke te e nn posso dare le prime e le ultime parole della vers,così se gang controllava sul suo libro se c era m poteva dire l inizio e la fine della vers;capito???
pukketta
pukketta - Mito - 72506 Punti
Rispondi Cita Salva
ah ok ok...capito...mi dispiace ma io lo vendetti----
tidy
tidy - Genius - 18860 Punti
Rispondi Cita Salva
ah ok
pukketta
pukketta - Mito - 72506 Punti
Rispondi Cita Salva
tidy non puoi chiedere a un tuo amico /a?
tidy
tidy - Genius - 18860 Punti
Rispondi Cita Salva
quello ke penso d fare,ma sxo di riuscire a trovare anke il libro...!!!!
pukketta
pukketta - Mito - 72506 Punti
Rispondi Cita Salva
eh già, sarebbe un bel peccato!!!!!!!
ma km sn disordinati qst makietti!!!!!:lol:lol
gang
gang - Erectus - 50 Punti
Rispondi Cita Salva
mario mi potresti aiutare cn la versione grazie....!!!!!!!!!!!(roma più forte delle avversità)
Mario
Mario - Genius - 37169 Punti
Rispondi Cita Salva
+ tardi se ho voglia :con
SuperGaara
SuperGaara - Mito - 120307 Punti
Rispondi Cita Salva
Te l'ho tradotta io come promesso:

Populus Romanus in rebus adversis interdum vacillavit, numquam iniquitati fortunae succubuit, semper contra spem votaque hostium resurrexit.
Etrusco bello Porsena rex ad Tiberis ripas castra posuit et urbem obsedit, sed Mucii Scaevolae fortitudine atque Cloeliae virginis virtute permotus est et obsidionem relfquit. Gallico bello, postquam hostes Romanorum copias apud Alliam flumen deleverant et urbem occupavérant, Furius Camillus novum exercitum contraxit et patriam liberavit. Tarentino bello Romani, Appii Claudii hortatu, pacem cum rege Pyrrho victori non fecerunt, sed bellum continuaverunt et regem ex Italia expulerunt. Bello Punico secundo postquam Hannibal, Carthaginiensium dux, apud Cannas atrocem cladem Romanis intulèrat, res publica civium fortitudine et sociorum fide servata est. Servili bello Spartacus eiusque comites, qui totam fere Italiam ferro ignique vastavèrant, dum in urbem magnam servorum turbam indicunt, in Lucania a Crasso, in Etruria a Pompeio oppressi sunt

Talvolta il popolo romano vacillò nelle situazioni difficili, (ma) non fu mai vinto dalla avversità, (e) si risollevò sempre contrariamente alla speranza e ai desideri dei nemici. Durante la guerra con gli Etruschi il re Porsenna pose l’accampamento sulle sponde del Tevere e occupò Roma, ma fu colpito dal coraggio di Muzio Scevola e dal valore della vergine Cloelia e lasciò l’assedio. Durante la guerra con i Galli, dopo che i nemici avevano sbaragliato le truppe dei Romani presso il fiume Allia e occupato Roma, Furio Camillo riunì un nuovo esercito e liberò la patria. Durante la guerra con i Tarentini i Romani, su esortazione di Appio Claudio, non fecero pace con il re Pirro vincitore, ma continuarono la guerra e cacciarono il re dall’Italia. Durante la seconda guerra Punica, dopo che Annibale, comandante dei Cartaginesi, aveva arrecato una pesante sconfitta ai Romani, lo Stato fu conservato con il coraggio dei cittadini e la fedeltà dei soci. Durante la guerra con gli schiavi Spartaco e le sue truppe, che avevano devastato con le armi e il fuoco quasi tutta l’Italia, mentre causavano in città un grande tumulto degli schiavi, furono sconfitti in Lucania da Crasso, in Etruria da Pompeo.
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di agosto
Vincitori di agosto

Come partecipare? | Classifica Community

Registrati via email