mary2as
mary2as - Erectus - 80 Punti
Rispondi Cita Salva
raga mi servirebbero qst due versioni:

La capacità di sopportazione di Socrate: (da Gellio)
Socrates, quem sapientissimum omnium Apollo olim iudicaverat, etiam mitissimus fuit; uxor Santippes contra admodum morosa et iurgiosa fuit. In animo feminae - sic enim narrant- irae et molestiae per diem noctemque ardebant. quas Socrates patienti animo tolerabat. Has muliebres intemperis in maritum Alcibiades animadvertit et Socrati dixit:"Qua ratione id toleras et qua causa mulierem tam acerbam iurgiosamque domo non exgis?". Socrates leniter subrisit et placido animo his verbis respondit: "Vere acerbior et iurgiosior est uxor mea, sed, dum talem mulierem domi patienter tolero, ipse insuesco et me exerceo ut ceterorum hominum quoque et maxime meorum civium petulantia et iniurias extra domum facilius tolerem".

La vita del poeta Ennio:
ennius adhuc iuvenis suam terram reliquit atque in Sardinia militavit sub Catone, qui Romam eum duxit. Carus fuit etiam Scipioni Africano: huius insignes res celebraverat poemate cui "Scipio" titulus est. Sed Ennii splendidum opus fuit epicum poema, cui"Annales" titulus est, quo res Romanas a remotis temporibus ad suam aetatem narravit: huius poematis parvae reliquiae adhuc exstant. Admodum senex e vita excessit;paupertatem semper laeto animo toleravit. In sepulcro Scipionum, extra portam Capenam, eum sepeliverunt, ibique eius statuam marmoream constituerunt. In statuae ima parte haec sententia erat: "Adspicite, o cives, senis Ennii imaginis formam. Hic panxit claras patrum res".
...per favore aiutatemi se potete ...
paraskeuazo
paraskeuazo - Genius - 74901 Punti
Rispondi Cita Salva
Ho tradotto la seconda:

Ennio ancora giovane lasciò la sua terra e fece il soldato in Sardegna, sotto Catone, che lo portò a Roma. Fu caro anche a Scipione l'Africano: aveva infatti celebrato le sue insigni imprese in un poema il cui titolo era "Scipione". Ma una splendida opera di Ennio fu il pomea epico il cui titolo è "Gli Annali", nel quale narrò di Roma dai tempi remoti fino alla sua epoca: di questa opera esistono tuttora dei piccoli resti. Morì (lett: uscì dalla vita) abbastanza anziano; tollerò la povertà sempre con animo lieto. Lo seppellirono nel sepolcro degli Scipioni, al di fuori di porta Capena, e qui avevano posizionato una statua marmorea. Sulla statua c'era su una parte questa frase: "Osservate, o cittadini, l'aspetto dell'immagine dell'anziano Ennio.
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Registrati via email