MakaveliLivesOn
MakaveliLivesOn - Ominide - 8 Punti
Salva
Latino aiutoo
potreste tradurmi queste frasi?
1.Ego ad Caesarem unas litteras dedi
2. Quadraginta milia librorum Alexandriae arserunt
3. Caesar Labienum cum cohortibus sex subsidio laborantibus mittit
4. Inventa sunt in castris Hannibalis argenti pondo viginti milia,auri octoginta
5. Romulus trecentos armatos ad custodiam corporis,quos Celeres appellavit,non in bello solum, sed etiam in pace habuit.
6. Caesa sunt hostium decem milia,nostrorum trecenti sexaginta ceciderunt,in quibus Aulus Atticus praefectus cohortis
7.Lacedaemonii victi erant quinque proeliis terrestribus,tribus navalibus in quibus ducentas naves triremes amiserant
8. Indutiae quindecim dierum datae hosti erant
9. Unius pecudis scabies totum commaculat gregem
10.In acie caesa sunt Persarum peditum centum milia decem equitum.At ex parte Alexandri quattuor et quingenti saucii fuere,ex peditibus trecenti omnino et duo desiderati sunt equitum centum quinquaginta interfecti.

Graaazie✌️
ShattereDreams
ShattereDreams - VIP - 99865 Punti
Salva
1. Ego ad Caesarem unas litteras dedi.
- Io ho dato a Cesare una lettera.

2. Quadraginta milia librorum Alexandriae arserunt.
- Ad Alessandria bruciarono quarantamila libri.

3. Caesar Labienum cum cohortibus sex subsidio laborantibus mittit.
- Cesare manda Labieno con sei coorti in aiuto a quelli (che sono) in difficoltà.

4. Inventa sunt in castris Hannibalis argenti pondo viginti milia, auri octoginta.
- Nell'accampamento di Annibale furono trovate ventimila libbre d'argento, ottanta d'oro.

5. Romulus trecentos armatos ad custodiam corporis, quos Celeres appellavit, non in bello solum, sed etiam in pace habuit.
- Romolo ebbe trecento uomini armati come guardia del corpo, che chiamò Celeri, non solo in guerra, ma anche in pace.

6. Caesa sunt hostium decem milia, nostrorum trecenti sexaginta ceciderunt, in quibus Aulus Atticus praefectus cohortis.
- Furono uccisi diecimila nemici, dei nostri ne caddero trecentosessanta, tra i quali il comandante della coorte Aulo Attico.

7. Lacedaemonii victi erant quinque proeliis terrestribus, tribus navalibus in quibus ducentas naves triremes amiserant.
- Gli Spartani erano stati vinti in cinque combattimenti terrestri, tre navali, in cui avevano perso duecento navi triremi.

8. Indutiae quindecim dierum datae hosti erant.
- Al nemico era stata concessa una tregua di quindici giorni.

9. Unius pecudis scabies totum commaculat gregem.
- La scabbia di una sola pecora contamina tutto il gregge.

10. In acie caesa sunt Persarum peditum centum milia decem equitum. At ex parte Alexandri quattuor et quingenti saucii fuere, ex peditibus trecenti omnino et duo desiderati sunt equitum centum quinquaginta interfecti.
- Nel campo di battaglia furono uccisi centomila fanti Persiani, diecimila cavalieri. Ma dalla parte di Alessandro ci furono cinquantaquattro feriti, tra i fanti si lamentò la perdita di soli trecentodue uomini e furono uccisi centocinquanta cavalieri.




:hi
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

gio_1984

gio_1984 Tutor 24807 Punti

VIP
Registrati via email