• Latino
  • 2 versioni grazie urge urge patri92

    closed post
patri92
patri92 - Erectus - 50 Punti
Rispondi Cita Salva
avrei bisognole traduzioni di queste due versioni
tre tappe del viaggio di ulisse non c'è autore inizia post troiae excidium Ulixses muttos per annos...
giasone costuisce la nave argo... Athamas, thebarum rex, arietem auro vellere insignem....
grazie grazie grazie mille
IPPLALA
IPPLALA - Mito - 101142 Punti
Rispondi Cita Salva
La prima:

Post Troiae excidium, ex tota Ulixis classe navis una ad Herculis columnas pervenerat, in extremis orbis regionibus: qua in nave erant Ulixes, senex sed adhuc validus, et aliquot aius contubernales, qui omnibus eventibus, laetis et tristibus, in illius viri vita, interfuerant. Cum navis in ignoto litore constitisset, Ulixes haec verba ante comites suos pronuntiavit: << Amici, qui mecum Troiano bello et gravissimis fluctuum periculis superfuistis, cui vitam in otio inerti megere prodest? Eia!, animo este forti et corde intrepido, ut arcana atque occulta cognoscere possimus, quae rerum natura ultra fretum hoc nobis servavit! Di mihi vobisque adsint in tanto incepto! >>. Ulixis incitamento comites non defuerunt verbaque eius animo; ideo illa Ithacensium navis, prima, ignota Atlantici oceani undas operuit. Sed pos non multos dies, vehementissimus aquarum gurges navem absorbuit: nemo superfuit. Nimia audacia infelicibus nautis obfuerant.

Dopo l'eccidio di Troia, una sola nave tra tutta la flotta di Ulisse era giunta alle colonne di Ercole, nelle estreme regioni del mondo: in tale nave vi erano Ulisse, vecchio ma ancora valido, e alcuni suoi (cerca contubernales), che aveva partecipato a tutti gli eventi, lieti e tristi, nella vita di quell'uomo. Essendosi fermata la nave nell'ignoto lido, Ulisse pronunciò queste tristi parole davanti ai suoi compagni: Amici, che avete avete partecipato con me alla guerra troiana e ai gravissimi pericoli dei flutti, a cosa vi giova trascorrere la vita nell'ozio? Orsù siate forti e di cuore intrepido, perchè possiamo conoscere le cose arcane e occulte, cosa la natura ci ha riservato oltre questo (fretum)! In simile impresa a me e a voi sono presenti gli dei! I compagni non mancarono all'incitamento di Ulisse e le parole all'animo di quello, così quella nave di Itacesi, per prima, svelò le onde ignote dell'oceano atlantico. Ma dopo non molti giorni, un assai forte (gurges) dell'acqua assorbì la nave: nessuno sopravvisse. Agli infelici navigatori fu dannosa l'eccessiva audacia.


E' questa?
patri92
patri92 - Erectus - 50 Punti
Rispondi Cita Salva
no non è questa...inizia post troiae excidium ulixex muttos per annos....

grazie vedi se la trovi
paraskeuazo
paraskeuazo - Genius - 74901 Punti
Rispondi Cita Salva
trovarla identica è quasi impossibile, a volte le versioni sono adattate, qlcs di simile c'è? qlche pezzo, il succo del discorso? è sempre meglio di nulla :yes
italocca
italocca - Genius - 16560 Punti
Rispondi Cita Salva
gia`
patri92
patri92 - Erectus - 50 Punti
Rispondi Cita Salva
ok mi trovi l'altra se puoi per favore??? giasone costruisce la nave argo autore igino..inizia.... athamas, thebarum rex, arietem auro vellere insignem...mi fai un grand favore....
IPPLALA
IPPLALA - Mito - 101142 Punti
Rispondi Cita Salva
Credo proprio sia un adattamento... Vedi se ti può aiutare quella che ti ho dato, è quella che si avviacina di +... se hai dubbi o problemi posta...

L'altra nulla da fare, ne ha bisogno anche un'altra ragazza... Temo che le tue versioni siano adattamenti
Mario
Mario - Genius - 37169 Punti
Rispondi Cita Salva
Post Troiae excidium, ex tota Ulixis classe navis una ad Herculis columnas pervenerat, in extremis orbis regionibus: qua in nave erant Ulixes, senex sed adhuc validus, et aliquot aius contubernales, qui omnibus eventibus, laetis et tristibus, in illius viri vita, interfuerant. Cum navis in ignoto litore constitisset, Ulixes haec verba ante comites suos pronuntiavit: << Amici, qui mecum Troiano bello et gravissimis fluctuum periculis superfuistis, cui vitam in otio inerti megere prodest? Eia!, animo este forti et corde intrepido, ut arcana atque occulta cognoscere possimus, quae rerum natura ultra fretum hoc nobis servavit! Di mihi vobisque adsint in tanto incepto! >>. Ulixis incitamento comites non defuerunt verbaque eius animo; ideo illa Ithacensium navis, prima, ignota Atlantici oceani undas operuit. Sed pos non multos dies, vehementissimus aquarum gurges navem absorbuit: nemo superfuit. Nimia audacia infelicibus nautis obfuerant.

Dopo l'eccidio di Troia, una sola nave tra tutta la flotta di Ulisse era giunta alle colonne di Ercole, nelle estreme regioni del mondo: in tale nave vi erano Ulisse, vecchio ma ancora valido, e alcuni suoi (cerca contubernales), che aveva partecipato a tutti gli eventi, lieti e tristi, nella vita di quell'uomo. Essendosi fermata la nave nell'ignoto lido, Ulisse pronunciò queste tristi parole davanti ai suoi compagni: Amici, che avete avete partecipato con me alla guerra troiana e ai gravissimi pericoli dei flutti, a cosa vi giova trascorrere la vita nell'ozio? Orsù siate forti e di cuore intrepido, perchè possiamo conoscere le cose arcane e occulte, cosa la natura ci ha riservato oltre questo (fretum)! In simile impresa a me e a voi sono presenti gli dei! I compagni non mancarono all'incitamento di Ulisse e le parole all'animo di quello, così quella nave di Itacesi, per prima, svelò le onde ignote dell'oceano atlantico. Ma dopo non molti giorni, un assai forte (gurges) dell'acqua assorbì la nave: nessuno sopravvisse. Agli infelici navigatori fu dannosa l'eccessiva audacia.
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Registrati via email