• Italiano
  • VI PREGO PARAFRASI DITTICO PETRARCA!!

    closed post
ludovica5500
ludovica5500 - Ominide - 2 Punti
Salva
Ciao a tutti.Domani ho un interrogazione importante di italiano e dovrei fare l'analisi di queste due poesie di Petrarca.Non riesco a trovare nulla su internet e mi servirebbe la parafrasi che da sola non riesco a fare!! :

Cantai, or piango, et non men di dolcezza
del pianger prendo che del canto presi,
ch'a la cagion, non a l'effetto, intesi
son i miei sensi vaghi pur d'altezza.
Indi et mansuetudine et durezza
et atti feri, et humili et cortesi,
porto egualmente, ne me gravan pesi,
ne l'arme mie punta di sdegni spezza.
Tengan dunque ver' me l'usato stile
Amor, madonna, il mondo et mia fortuna,
ch'i'non penso esser mai se non felice.
Viva o mora o languisca, un piu gentile
stato del mio non e sotto la luna,
si dolce e del mio amaro la radice.
230



I' piansi, or canto, che 'l celeste lume
quel vivo sole alli occhi miei non cela,
nel qual honesto Amor chiaro revela
sua dolce forza et suo santo costume;
onde e' suol trar di lagrime tal fiume,
per accorciar del mio viver la tela,
che non pur ponte o guado o remi o vela,
ma scampar non potienmi ale ne piume.
Si profondo era et di si larga vena
il pianger mio et si lunge la riva,
ch'i' v'aggiungeva col penser a pena.
Non lauro o palma, ma tranquilla oliva
Pieta mi manda, e 'l tempo rasserena,
e 'l pianto asciuga, et vuol anchor ch'i' viva.
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

.anonimus.

.anonimus. Tutor 43843 Punti

VIP
Registrati via email