• Italiano
  • urgentissssssssssimoooooooo UN TEMAAAAAA

    closed post
add
add - Bannato - 260 Punti
Salva
Durante l'infanzia ti è capitato di provare una particolare simpatia o ammirazione per un bambino? Racconta quando è successo, chi era l'oggetto della simpatia e se hai esternato i tuoi sentimenti o hai preferito tenerli nascosti.
emek
emek - Sapiens - 306 Punti
Salva
Cari amici,vorrei con voi affrontare un tema molto delicato. Durante le psicoterapie incontro spesso donne che non riescono a realizzarsi sentimentalmente. Non ho intenzione di prendere pregiudizialmente le loro difese.A quanto mi risulta, però, uno stuolo di narcisi, eterni adolescenti, disimpegnati popola le relazioni di coppia. Purtroppo mi raccontano che il maschio trentenne è disincantato, utilitaristico, privo di vero entusiasmo, spesso in cerca di storie brevi e di sesso fine a se stesso. Non ha voglia di condividere, di realizzare un rapporto intimo. E' un collezionista di esperienze e vive il terrore di essere incastrato o castrato. L'altra tipologia dell'eterno adolescente è fissato ad una fase di crescita che precede la maturità psicologica. Non si relaziona con l'esperienza, ma usa dei filtri, degli schemi. Crede che l'amore sia quello che ha appreso sui libri o ascoltando canzoni. Se il reale non risponde alle idealistiche aspettative, nasce la difesa ed il rigetto di questo bambino eternamente frustrato.Se parliamo di spiritualità, di ricerca interiore, di ipnosi regressiva constato come siano latitanti gli uomini, a parte alcuni esseri alati che per fortuna esistono. Pochissimi vengono ai seminari o, se presenti, espongono domande dai risvolti tecnici, pragmatici, pseudoscientifici. Si sente che hanno il pudore, la paura di esporsi e rispondono per difesa con l'aggressività. Credo si vergognino a mostrarsi in difficoltà, a mettersi in discussione pubblicamente. Li vedo in terapia e sono tanti gli uomini che entrano nel mio studio. Pochissimi fanno la fatica di scrivere due righe in un blog. "A cosa serve? Cosa mi viene in tasca?", "leggo e basta", pensano. Credo che di questo passo ci sarà sempre più solitudine, alienazione, disorientamento. Non abbiate paura dei vostri sentimenti, non vi chiudete!L'Uno siamo tutti noi! Cari amici del sito,come mai esiste una popolazione maschile così latitante, inerte, poco aperta e disponibile al confronto sui temi del sentimento e dell'anima? Come mai i maschietti sono così difesi e autoreferenziali?A cosa siete interessati in alternativa? Al potere, al denaro, al sesso, agli status symbol?E voi ragazze cosa vi aspettate da Narciso? Che fiducia riponete nell'eterno adolescente che non vedete crescere mai?Buona Vita Angelo Bona

Aggiunto 40 secondi più tardi:

ora perfavore mi aiuti in italiano cerca in forum emek
.anonimus.
.anonimus. - Tutor - 43783 Punti
Salva
Chi non ha mai avuto una cotta? Tutti prima o poi arrivano a provare delle emozioni,ma le emozioni della prima cotta sono quelle che ti rimangono per sempre impresse. La prima cotta nasce quasi sempre quando nell'età dell'adolescenza. Anche io come tutti ho attraversato questo periodo. Era il 14settembre,un giorno diverso dagli altri perché iniziavo il primo giorno delle medie,ed ero spaventata perché non sapevo cosa mi aspettava. Ero circondata da persone che non conoscevo,da luoghi a me sconosciuti ed io li in disparte,ad aspettare che quella campanella suonare per poter così ritornare a casa,luogo protetto,o come dice Pascoli, il mio nido. Ma come si dice quando non ti aspetti le cose arrivano. Infatti,a ricreazione si avvicinò a me un ragazzo e non faceva che sorrideva in continuazione,iniziò a parlarmi ed io ero li immobile,diventata rossa dall'imbarazzo. Man mano che passavano i giorni questo ragazzo iniziava a farmi provare delle sensazioni che non avevo mai provato,iniziavo a sentire la sua mancanza quando non mi calcolava e invece ero felicissima quando mi chiamava al telefono o mi invitava ad uscire a fare una passeggiata io e lui soli. Iniziavo ad avere sbalzi d'umore,e tutto per lui. Senza accorgermene tra una risata, uno scherzo,una telefonata e una discussione iniziavo ad avere una vera e propria cotta. Ancora oggi mi ricordo di lui È devo dire che siamo comunque rimasti amici e tutto perché non sono mai riuscita a dichiararmi davvero,sono talmente timida che ho preverito tenermelo amico che perderlo per sempre.

Ciao Laura!
Prova a modificarlo aggiungendo tu delle cose.
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Gloongo

Gloongo Geek 3656 Punti

VIP
Registrati via email