Lovely_pink
Lovely_pink - Sapiens Sapiens - 1749 Punti
Rispondi Cita Salva
mi aiutate a rispondere a qst domande su "lavandare"poesia di pascoli:
1.quale verso viene usato?
2.nella seconda strofa molti termini suggeriscono suoni :scrivili e indica ke effetto producono
3.che cosa significa l'utilizzo dei due punti alla fine della sconda strofa?
4.denomina e spiega qst figure retoriche:
a. lo sciabordare delle lavbandare
b.nevica la frasca(metafora)
c.come son rimasta/come l'aratro in mezzo alla maggese(similitudine)5.nella prima e terza strofa si trovano parole uguali ed altre che esprimono significati corrispondenti:individuale e trascrivile.
questi richiami lessicali servono a stabilire un collegamento tra lo stato d'animo della donna e della natura :ke cs li accomuna?
p.s:qst è la poesia
Nel campo mezzo grigio e mezzo nero
resta un aratro senza buoi che pare
dimenticato, tra il vapor leggero.

E cadenzato dalla gora viene
lo sciabordare delle lavandare
con tonfi spessi e lunghe cantilene:

Il vento soffia e nevica la frasca,
e tu non torni ancora al tuo paese!
quando partisti, come son rimasta!
come l’aratro in mezzo alla maggese.
aiutatemi vi prego è davv urgente.grz in anticipo
Funghetta
Funghetta - Genius - 6414 Punti
Rispondi Cita Salva
Scusa non hai detto la cosa principale: come si chiama la poesia?

Va bene ok ... allora a quanto mi ricordo, la poesia parla di un campo dove le contadine al freddo lavano i vestiti cantando... e poi quello non riesce a tornare al suo paese natale ...se dovessi faer il commento direi che mi ricorda molto la poetica di Foscolo...
Cmq soffermati sull' ultima frase ke è molto importante...
Lovely_pink
Lovely_pink - Sapiens Sapiens - 1749 Punti
Rispondi Cita Salva
grz ma mi servono le risposte alle domande ke ho postato prima.è davv urgente!
Rob82
Rob82 - Genius - 7710 Punti
Rispondi Cita Salva
se non mi sbaglio i versi sono endecasillabi(11 sillabe),lo sciabordare,nevica la frasca sono onomatopee,figure retoriche che imitano i suoni reali
Lovely_pink
Lovely_pink - Sapiens Sapiens - 1749 Punti
Rispondi Cita Salva
ok ma ke effetto producono?
Funghetta
Funghetta - Genius - 6414 Punti
Rispondi Cita Salva
1. /////
2. I suoni sono: ABA CBC DEDE. Sono delle rime incatenate.
3. /////
4. a. il lavare delle donne
b. vuol dire ke non c’è cibo nella loro casa
c. è rimasto solo, abbandonato, come una cosa che non serve più
5. /////
questi richiami lessicali servono a stabilire un collegamento tra lo stato d'animo della donna e della natura: ke cs li accomuna? ////
Francy1982
Francy1982 - Mito - 119085 Punti
Rispondi Cita Salva
1.quale verso viene usato?
La forma metrica è quella del madrigale (due terzine più due distici), scelta per la sua vicinanza alla cultura popolare di cui il componimento evoca alcuni elementi: quello onomatopeico, espresso dal verbo "sciabordare"; quello delle cantilene dialettali dei due distici finali.(tratto da wikipedia).

2.nella seconda strofa molti termini suggeriscono suoni: scrivili e indica ke effetto producono
Nella seconda terzina invece, prevalgono sensazioni di tipo acustico indotte soprattutto dalle numerose onomatopeiche che attribuiscono alla strofa un ritmo cadenzato molto particolare scandito proprio da parole come “sciabordare” e “tonfi” che anche se non sono propriamente onomatopeiche sembrano riprodurre rumori. Questa terzina è risulta essere dinamica in quanto le rime al mezzo contribuiscono a velocizzare e scandire il ritmo della strofa. La terza ed ultima quartina può essere definita drammatica perché riporta un triste canto di amore e nostalgia e il ritmo sembra improvvisamente rallentato, effetto dato dalle “e”, dalla quantità delle “r” e delle “s”, e dalla sostituzione di rime alternate con assonanze come “frasca e rimasta”. (tratto dai nostri appunti)

3.che cosa significa l'utilizzo dei due punti alla fine della seconda strofa?
Forse perché la seconda strofa registra i suoni e la quartina finale racconta il canto popolare della lavandaia, che richiama nell'immagine dell'aratro abbandonato la prima strofa e ci fa capire che il paesaggio che aveva iniziato a raccontarci l'autore è abbandonato e desolato

4.denomina e spiega qst figure retoriche:
a. lo sciabordare delle lavandare (il rumore delle lavandare che lavano i panni) = è una rima interna (sciabordare – lavandare) che conferisce un tono particolare la verso e se non sbaglio qui si ha una metonimia, inoltre lo sciabolare ha in sé un valore onomatopeico
b.nevica la frasca (pe ril vento cadono le foglie degli alberi) - (metafora) = forma una rima imperfetta a differenza di quella precedente che era interna essa produce un chiasmo (vento soffia/ nevica la frasca) una metafora è una figura retorica di ordine eforma un chiasmo con vento soffia/ nevica la frasca.
c.come son rimasta/come l'aratro in mezzo alla maggese (da quando sei partito sono rimasta, come un aratro solo in mezzo al campo) - (similitudine) anche questa come quella di prima è una figura retorica di significato e come hai scritto tu stessa è una similitudine che riposta alla solitudine...

il resto puoi farlo anche tu....
Funghetta
Funghetta - Genius - 6414 Punti
Rispondi Cita Salva
Francy1982:
il resto puoi farlo anche tu....


certe cose si dovrebbero fare da soli e basta ... se no non s'impara mai.
Francy1982
Francy1982 - Mito - 119085 Punti
Rispondi Cita Salva
Già usa cmq questa cosa per lo studio studiati il perchè delle cose, non prendere le cose come già fatte ed esercitati! :lol
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Ithaca

Ithaca Blogger 9184 Punti

VIP
Registrati via email