bea96
bea96 - Erectus - 115 Punti
Rispondi Cita Salva
mi potete dire km posso legare il brasile kn il romanticismo??p.s mi serve x fare 1 tesina..
cichinella
cichinella - Genius - 5407 Punti
Rispondi Cita Salva
L'epoca dell'impero, prima fase dell'indipendenza nazionale (1822-1889), fu per il Brasile di pacifico progresso e di apertura culturale verso l'Europa moderna. In letteratura dominano quindi le mode europee, a cominciare dal Romanticismo. I primi romantici brasiliani furono due poeti di formazione, in realtà, ancora neoclassica: José Bonifácio de Andrada e Silva (1765-1838) e José Domingo Gonçalves de Magalhães (1811-1882); ma subito dopo, e per circa un quarantennio, il Romanticismo domina sovrano, con particolari coloriture locali: l'americanismo e il negrismo.
Il primo vero romantico brasiliano e il maggiore poeta della sua età fu Antônio Gonçalves Dias (1823-1864), che diede i primi contributi all'americanismo con i poemi Y-Juca-Pirama e Timbiras (1848). Gonçalves Dias aprì una nuova strada che percorsero molti altri, fra cui Antônio Castro Alves (1847-1871), Manuel Antônio Álvares de Azevedo (1831-1852), Tobías Barreto (1839-1889) e João da Cruz e Sousa (1862-1898), che fu il primo poeta brasiliano di origine africana.
Nella prosa si distinsero due narratori che rappresentano le due tendenze essenziali della narrativa romantica: la scena di costumi coloriti e pittoreschi ­ coltivata da Joaquim Manuel de Macedo (1820-1882), autore di A moreninha (1844) ­ e il romanzo storico, di derivazione walterscottiana, americanizzato da José Martiniano de Alencar (1829-1877), autore di O guaraní (1857) e Iracema (1865), quest'ultimo un romanzo lirico molto suggestivo.
Verso il 1870 il gusto romantico comincia a esaurirsi e le idee e i metodi del Positivismo, importati anch'essi dall'Europa, fruttificano in una notevole schiera di prosatori, che cominciano a mettere a fuoco la realtà brasiliana nelle sue dimensioni storiche, geografiche, etniche e sociali. Tale è il senso ultimo delle opere di José V. Couto de Magalhães (1837-1898), di Francisco Adolfo Varnhagen (1816-1878) e di João Capistrano de Abreu (1853-1927). Nella narrativa, una prima consapevole reazione al troppo facile colorismo sentimentale dei romantici è rappresentata da Alfredo de Escragnolle, visconte di Taunay (1843-1899), autore del romanzo Inocência (1872) e di A retirada da laguna (1871).

spero di esserti stata d'aiuto
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

mc2

mc2 Genius 248 Punti

Comm. Leader
Registrati via email