frey
frey - Ominide - 48 Punti
Salva
devo fare un tema x doma in cui devo scrivere l'opinione pers su giovanni pascoli, le sue opere e la sua poetica!!!! NON DEVE ESSERE UNA DESCRIZIONE MA UN TEMA ...
Bambolaaaa
Bambolaaaa - Ominide - 29 Punti
Salva
Giovanni Pascoli nasce il 31 dicembre del 1855 a San Mauro di Romagna, la sua famiglia ha una buona condizione economica, che da la possibilità a Giovanni e ai suoi numerosi fratelli di studiare.
La sua infanzia trascorre nella felicità fino a quando una serie di sciagure incombono sulla sua famiglia, la morte del padre della madre e quella dei suoi fratelli.
Riesce ad ottenere una borsa di studio per l'università di Bologna, iscrivendosi alla facoltà di lettere.
la sua vita si svolge nella solitudine, senza eventi eccezionali, alla continua ricerca di una spazio nascosto, protetto che lo aiuti a dimenticare la tragedia della sua famiglia.
Gli studi intanto procedono tra alti e bassi, l'esperienza in carcere lo spinse verso la depressione e a rinunciare alla politica.
Giovanni Pascoli rimase per tutta la sua vita legato alle due sorelle Ida i Maria detta Mariù, senza mai incontrare l'amore per una donna.
Dopo la laurea ottenne varie cattedre in varie città, ma la sua esperienza più importante fu quella presso l'università di Bologna.
Muore il 6 aprile del 1912, dopo una grave malattia.

Raccolte poetiche:
1891 oubblica Myricae, sono dei componimenti dedicati alla vita campestre, è una poetica basata sulle piccole cose della vita quotidiana.
Cerca sempre di trovare nuove forme ed utilizza il novenario.
Il linguaggio è semplice, utilizza suoni come l'onomatopea, da vita ai paesaggi che l'autore descrive, ma dietro tutto ciò si nasconde la sua inquietudine.
La sua poesia vuole cercare il mondo dell'infanzia, il periodo felice della sua vita, ma l'immagine del tempo passato richiama i fantasmi della morte.
Per ritrovare l'intimità, uno spazio chiuso ricorre al nido, che separa il poeta dal mondo, frequenti sono le parole siepe, nebbia che evocano la protezione.

I Poemetti sono composti da brevi strofe di endecasillabi, la poesia rappresenta il rifugio, l'unico modo per sopravvivere alla spietatezza del mondo è quella di ricavare la felicità dalla bellezza della natura.
Per questo motivo la vita contadina diventa l'esempio della gioia.
I Canti di Castelvecchio, sono dei componimenti dedicati alla madre, in questa produzione il tema ricorrente come sempre è la morte, per cui nel presente si insidia sempre il passato.
La poetica del fanciullino
Il fanciullo tratta il mondo dell'infanzia, per cui dentro ogni uomo si nasconde un bimbo, il quale vede tutto con stupore, il poeta è la persona che è capace di dar voce a questo fanciullo e usa le sue qualità per il bene degli uomini.
La poetica di Pascoli può essere legata al Simbolismo francese per le tematiche affrontate, ma la diversità sta nella concezione della poesia per i Simbolisti la poesia è rivolta solo a coloro che sono in grado di capirla, mentre per Pascoli la poesia ha una funzione sociale.

Pascoli porta una ventata di novità nella poetica di inizio '900, troviamo la tensione e la psicologia, un'apertura a nuovi vocaboli, utilizza lingue straniere, rompe con il ritmo sintattico.
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

mc2

mc2 Genius 281 Punti

Comm. Leader
Registrati via email