bosio10
bosio10 - Erectus - 52 Punti
Rispondi Cita Salva
mi potete fare un tema d'italiano sulla società odierna
innamorato89
innamorato89 - Erectus - 86 Punti
Rispondi Cita Salva
La nostra, da diversi anni a questa parte, appare come una società complessa perchè non più statica ma aperta a nuove situazioni e problematiche. Non è più una comunità "ristretta" da quando ci troviamo a relazionarci con etnie diverse, con persone provenienti da paesi diversi dal nostro e tra loro. Ognuno di noi, anche vivendo nel paese più piccolo, ha modo di incontrare stranieri, uomini che hanno lasciato il loro paese d'origine e sono giunti qui da noi con la speranza di migliorare la propria vita e quella della loro famiglia. Spesso, nel nostro stesso palazzo, nell'appartamento accanto al nostro vivono persone con usi, costumi, mentalità a noi sconosciute. Il problema nasce quando tutto ciò non è da noi condiviso nè tantmeno accettato; allora molti nostri concittadini si sentono in diritto di giudicare, puntare il dito, rifiutare...Che cosa hanno di diverso, oltre alle cose di cui ho detto sopra, da noi? Non sono essere umani come noi, non hanno il diritto di provare l'avventura di una vita migliore? Ci siamo forse dimenticati coloro che tra i nostri parenti, all'inizio del secolo scorso. hanno tentato la stessa sorte? Se abbiamo possibilità, leggiamo le loro lettere, i libri che su di essi sono stati scritti, i documentari in cui sui loro visi possiamo leggere gli stessi sentimenti che traspaiono oggi sul viso dei nuovi migranti! La terra è di tutti! Non barrichiamoci dietro a false teorie di difesa della patria, della nostra incolumità personale! Forse che coloro che agiscono ingiustamente sono tutti stranieri? O ci sono fra di essi ANCHE nostri connazionali, signori ben vestiti, con macchine potenti e ville lussuose, che compiono i misfatti più schifosi? Noi italiani siamo, per esempio, ai primi posti di quello che io considero un abominio: il turismo sessuale! Questo perchè? La risposta è nota: non esistono più i valori. Il relativismo etico impera ovunque, CIO' CHE PER ME VA BENE, DEVE ESSERE GIUSTO PER TUTTI! Le varie situazioni che apprendiamo dalla cronaca sono frutto del relativismo etico, perchè non ci sono più dei PRINCIPI ASSOLUTI, UNIVERSALI, da tutti riconosciuti e salvaguardati. E allora cosa me ne importa se a due passi da me stanno infastidendo una ragazza sola o bruciano un barbone...Io mi volto dall'altra parte; del resto, poi, cosa sono se non ragazzate fatte per movimentare un capodanno che mi aspettavo più "travolgente" o un sabato sera che rischia di finire senza qualcosa che mi dia i brividi??? "OPORTET MIHI", " giova a me" dicevano gli antichi ( ma riferendosi a tutt'altra cosa) e se giova a me, gli altri si arrangino e si difendano come possono.
In questa visione del mondo, cosa è la libertà? E' portare avanti una vita buona, andare contro corrente, essere presi in giro perchè magari, nel mio tempo libero, faccio un po' di volontariato... Non importa, che dicano, facciano, loro saranno sempre più imbrigliati in trame oscure, di cattiveria, egoismo...io no!
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

mc2

mc2 Genius 281 Punti

Comm. Leader
sbardy

sbardy Admin 22784 Punti

VIP
Registrati via email