• Italiano
  • Tema: Sfruttamento minorile.....x domani!!!!

BabyYuna1990
BabyYuna1990 - Erectus - 50 Punti
Rispondi Cita Salva
Ragazzi, entro domani devo portare il tema ke ha come consegna:

"Le cronache odierne mostrano continuamente minori in luoghi di guerra, di fame, di disperazione o utilizzati in lavori faticosi e sottoposti ad inaudite crudeltà, nonostante gli appelli e gli interventi delle organizzazioni umanitarie che tentano d'arginare questa tragedia. Inquadra l'argomento ed esponi le tue considerazioni"

sapreste dove potrei trovare un tema simile ke potrò modificare un po' e portarlo domani?????
:worry
Diogens
Diogens - Genius - 66517 Punti
Rispondi Cita Salva
http://www.provstudi.lu.it/scuola-istruzione/temi/temi+sfruttamento+minorile.html

Ho trovato questo sito...ti avrei dato già il testo ma nn so perchè nn riesco ad aprire quadsi nnt su internet..
seicento6000
Rispondi Cita Salva
CIAO ..PROVA A GUARDARE QUESTO SITO http://digilander.libero.it/moses/rivindu7.html ..AUGURI X IL TEMA!!
lino17
lino17 - Eliminato - 24509 Punti
Rispondi Cita Salva
http://www.atuttascuola.it/TEMI/di_attualita/lavoro_minorile.htm guarda anche qui
alfa93
alfa93 - Ominide - 21 Punti
Rispondi Cita Salva
Il problema del lavoro minorile è globale,riguarda ormai ogni angolo della Terra. Sono ben 211 milioni i bambini e le bambine costretti a crescere troppo in fretta, molti sono i genitori che vendono i propri figli perchè sono incapaci di provvedere al loro sostentamento, così i bambini vengono privati dell'istruzione, dell' affetto, dell' amicizia e dalla loro felicità. Si calcola che soprattutto in Africa e nel sud est asiatico, ogni giorno circa tremila bambini cadono nelle grinfie dei trafficanti. Non dobbiamo però pensare che ciò accade solo nei paesi poveri o in via di sviluppo, lì infatti la percentuale è minore ma pur sempre esistente. I lavori interessati ai bambini si possono dividere in due categorie: settore produttivo e settore urbano. Fra il settore produttivo c ' è l ' agricoltura mentre in quello urbano il lavoro nelle fabbriche e nelle miniere. Nel fabbriche avvolte sono costretti a rimanere alcuni mesi prima di poter vedere il loro genitori, devono mangiare e dormire lì,in condizioni sanitarie pessime. Le cause della povertà sono molte, ma in primo luogo la povertà: nella maggior parte dei casi i bambini devono lavorare per contribuire al reddito familiare. Il lavoro infantile puo' essere causa, e non solo conseguenza, di povertà sociale e individuale. In alcuni casi svolgendo attività lavorative, un bambino non avrà la possibilità di frequentare in modo completo neppure la scuola elementare, rimanendo in una condizione di analfabetismo, a causa della quale non potrà difendere i propri diritti, anche di lavoratore adulto. Tuttavia in molti paesi si è osservata una coincidenza tra lavoro e scuola: i bambini lavorano per poter pagare i costi connessi alla frequenza scolastica (iscrizione, libri, uniformi ecc). Nella maggior parte dei paesi in via di sviluppo la mancanza di un mercato del lavoro qualificato favorisce l'esperienza accumulata rispetto all'istruzione. Per questo motivo diventa una decisione razionale anticipare l'entrata nel mondo del lavoro invece che continuare gli studi, specie in eta' adolescenziale. Lo sfruttamento infantile sul lavoro è alimentato anche dalla politica economica delle multinazionali, che spostano la loro produzione nelle aree più convenienti, dove i lavoratori sono meno esigenti e i governi più deboli e accondiscendenti. Inoltre la scarsità dei mezzi, l’enorme numero di attività produttive non regolamentate e la corruzione ostacolano i controlli da parte degli organi competenti. I genitori non hanno la possibilità di lavorare o il loro reddito è insufficiente per il mantenimento dell’intera famiglia oppure contraggono debiti che non verranno più estinti. Per fermare lo sfruttamento dei bambini sono state promosse iniziative come la promozione di marchi commerciali che garantiscano che un determinato prodotto non sia stato fabbricato utilizzando manodopera infantile. Questi programmi, pur essendo mossi da buone intenzioni, non creano alternative ai bambini attualmente occupati, che si ritrovano così costretti a indirizzarsi verso altre attività produttive, nella maggior parte dei casi più pericolose. Attività di boicottaggio che non prevedano forme di sostegno ai minori impiegati si sono rivelate peggiori del problema affrontato. In Thailandia i programmi di sviluppo rivolti alle famiglie contadine delle zone più povere si stanno rivelando un utile strumento per prevenire lo sfruttamento, che spesso costringe i contadini poveri a vendere i propri figli come forza lavoro per le industrie cittadine. Si stanno anche attuando una serie di interventi per riqualificare e reinserire i bambini lavoratori, evitando che cadano nell'alternativa terribile della prostituzione. Soltanto la volontà degli Stati e la solidarietà dei cittadini potrà rendere duraturo l’impegno contro lo sfruttamento infantile. Nonostante i numerosi provvedimenti attuati i bambini vittime di schiavitù e privati di un' infanzia decente sono ancora molti.
Spero di esserti stata utile.
ti consiglio un riferimento letterario con Ciaula e la Luna di Pirandello e Rosso Malpelo di Verga! quindi il loro contesto (le miniere siciliane dell'Ottocento) e dove vi è ora lo sfruttamento (cina, india...) e le cause (globalizzazione, mancanza di tutela sociale, povertà...)
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

mc2

mc2 Genius 208 Punti

Comm. Leader
mattbit

mattbit Geek 281 Punti

VIP
Registrati via email