• Italiano
  • Tema: Libertà e liberismo!!!! AiUtOOOOOOOOOO!

.::Jackie04::.
.::Jackie04::. - Genius - 14049 Punti
Rispondi Cita Salva
Ciao a tutti....Nn è k qlc1 mi può aiutare su un tema riguardante la libertà e il liberismo???? grazie 1000 in anticipo....:satisfied:satisfied:satisfied
Francy1982
Francy1982 - Mito - 119085 Punti
Rispondi Cita Salva
Nel sito ce ne sono due sulla liertà ma nn sul liberismo:
http://www.skuola.net/temi-saggi-svolti/temi/liberta.html
http://www.skuola.net/temi-saggi-svolti/temi/la-liberta.html
Aghi90
Rispondi Cita Salva
...ma liberismo o liberalismo??...se vuoi posso aiutarti un pò sul liberismo!!
.::Jackie04::.
.::Jackie04::. - Genius - 14049 Punti
Rispondi Cita Salva
Liberismo!!!! cmq grazie francy1982....terrò da conto il materiale k mi hai dato!!!! se vuoi aiutarmi anke tu aghi nn c'è problema...8)8):dozingoff:dozingoff
Aghi90
Rispondi Cita Salva
posso postarti degli appunti che ho sul liberismo!!...però sono appunti 'economici' e non so se ti siano proprio d'aiuto...bo te guarda cmq...;)

Alla fine del XVIII secolo nacque in Inghilterra questa scuola che fu influenzata dai mutamenti politici, economici e sociali che hanno colpito tutto il mondo, in particolare l'Europa. In questo periodo ci fu infatti la rivoluzione industriale che incise profondamente sulla società. Il fondatore della scuola classica è Adam Smith. Le sue teorie si basano su un metodo scientifico di osservazione e deduzione. Una delle sue più importanti teorie fu quella del "valore dei beni", ovvero che il valore di un bene è dato dalla remunerazione dei fattori produttivi. Secondo gli economisti di questa scuola ogni fenomeno è regolato da leggi e c'è la convinzione che il sistema economico sia governato da un "ordine naturale" grazie al quale le azioni di ogni soggetto economico promuovono l'interesse della collettività. Su questo principio si basa la scuola classica che non vuole l'intervento dello Stato in economia e l'iniziativa economica appartiene ai privati. Altri esponenti della teoria classica furono:
-Davide Ricardo:
*elaborò la "teoria del valore-lavoro", cioè il valore di un bene è determinato dal lavoro che occorre per crearlo;
*osservò che i beni di produzione derivano dal lavoro;
*capì che il sistema capitalistico creava conflitti tra le classi sociali.
-Tommaso Roberto Maltus:
* elaborò la "teoria della popolazione", cioè secondo lui c'era un crescente squilibrio tra popolazione e risorse che avrebbe portato a epidemie e carestie. Il problema poteva essere risolto con la limitazione delle nascita.

Le teorie della scuola classica non furono approvate da tutti gli Stati. Soprattutto la Scuola Storica(nata in Germania verso la metà del XIX secolo) sosteneva la relatività delle leggi economiche e che le teorie erano valide solo per alcune epoche e stati. I maggiori esponenti di questa scuola furono Roscher, Knies e Shmoller.


ricorda inoltre che i liberisti vogliono l'intervento dello stato in economia e i mezzi di produzione devono appartenere ai privati!!
.::Jackie04::.
.::Jackie04::. - Genius - 14049 Punti
Rispondi Cita Salva
Grazie Aghi....Terrò da conto anke il tuo di materiale!!!! :satisfied:satisfied
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

Registrati via email