LuciaLou
LuciaLou - Ominide - 23 Punti
Salva
HELP :hi :hot :wall :wall :wall
Anthrax606
Anthrax606 - VIP - 21444 Punti
Salva
Allora:
Io ti consiglio di scrivere una pagina di diario:

Caro Diario,
Il periodo che sto vivendo è molto complicato e anche decisivo per quello che sarò da grande.
L’adolescenza è un problema sia per il ragazzo che è soggetto a continui cambiamenti, sia per la società che lo deve sopportare e ci deve convivere.
L’adolescente è confuso, poiché deve diventare grande; ci sono cambiamenti psicologici e fisici che avvengono in un periodo chiamato “Pubertà”, e il ragazzo per convincere,soprattutto se stesso, di essere il padrone del proprio corpo, si veste con un look stravagante, si ricopre la pelle di tatuaggi e di pircing, molto spesso senza l’autorizzazione dei propri genitori andando in posti sporchi e non organizzati igienicamente, con la possibile conseguenza di prendere malattie (come l’AIDS).
Il ragazzo durante questa età cambia i rapporti con gli altri: con i genitori inizia un duro conflitto, perché si sente soffocato dalla loro protezione affettiva, poiché gli vogliono bene, mentre con il gruppo per non essere disprezzato e isolato accetta sfide e cambia il suo carattere secondo le richieste anche troppo rischiose degli amici
L’adolescente per sentirsi grande e indipendente da tutti quelli che lo circondano, specialmente dai genitori, comincia ad abusare sempre in maggiore quantità di fumo e di alcool, dai quali potrebbe
rimanere per il resto della vita dipendente rovinando se stesso, il proprio aspetto fisico,
la propria salute e anche i propri figli, se ne avrà.
In questo periodo un ragazzo comincia per la prima volta a provare dei veri sentimenti verso un’altra persona .E per paura del rifiuto cerca di cambiare nell’aspetto e nel carattere, rivelando così una doppia personalità: una dovuta al carattere richiesto dal gruppo e l’altra per il proprio partner. Inoltre per non essere lasciato da solo,l’adolescente è disposto anche ad avere un rapporto sessuale con il possibile risultato di una gravidanza inaspettata della ragazza, rovinando così la propria vita, perché,anche se, c’è come soluzione l’aborto, questo vorrebbe dire uccidere un essere vivente e precisamente il proprio figlio, mentre in caso contrario vorrebbe dire smettere di studiare e tirare su un bambino, cosa non facile.
In conclusione questo periodo è determinante nella futura vita del ragazzo che perciò deve essere aiutato per scegliere la giusta strada e non accettare le richieste degli altri. E secondo me l’Adolescenza non può essere definita come dicono molti una malattia, ma piuttosto la definirei solo una transizione molto lunga dal bambino all’adulto, in cui ci sono moltissime possibili deviazioni dalla giusta strada.
La domanda che mi pongo in questi giorni è: “Ce la farò a passare l’adolescenza ?”.

Fonte: http://icsoprani.it/bibliotecascolastica/giornalino/schoolmagazine/giornschool1_05/28.29-diarioadolescenza.pdf


Spero di averti aiutato!!
Ciaooo :hi
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

mc2

mc2 Genius 208 Punti

Comm. Leader
Registrati via email