Home Invia e guadagna
Registrati
 

Password dimenticata?

Registrati ora.

  • Italiano
  • riassunto un sacchetto di biglie

    closed post best answer
martini96
martini96 - Habilis - 298 Punti Segnala un abuso
Salva in preferiti
qualcuno sà riassumermi il libro un sacchetto di biglie?
grazie
victorinox
victorinox - Genius - 2518 Punti Segnala un abuso
Salva in preferiti
"Un sacchetto di biglie" di Joseph Joffo è il racconto autobiografico delle avventure vissute dall'autore e da suo fratello, nella Francia occupata da nazisti.
Joseph e Maurice sono due bambini, rispettivamente di dieci e dodici anni, provenienti da una famiglia ebrea stanziatasi a Parigi; quando la
pressione delle persecuzioni diventa insostenibile, i loro genitori decidono di mandarli nella Francia Libera, a Sud, per raggiungere i loro fratelli maggiori.
Partiti da Parigi in treno, essi riescono a superare la linea di confine e arrivano a Mentone, dove Albert e Henry lavorano; quando
sopraggiungono anche i loro genitori, la famiglia Joffo si stabilisce a Nizza.
Dopo una breve permanenza in un campo del governo per ragazzi e in paesi dove vivono varie avventure, Joseph e Maurice tornano a casa.

Sono stata molto vaga, forse troppo, nel racconto di questo libro; semplicemente non voglio rovinare una vostra eventuale lettura futura di "Un sacchetto di biglie", che io vi consiglio con tutto il cuore.
Io ho conosciuto quest'opera alle scuole medie; alle scuole superiori ho avuto occasione di leggerla in francese e rimane, per ora, una delle mie preferite in assoluto.
La guerra viene raccontata da un punto di vista diverso dal solito, quello dei bambini, che affrontano la loro drammatica situazione come se fosse un'avventura, sfoggiando un coraggio e un'intraprendenza che farebbero invidia a qualsiasi adulto.

La narrazione è fatta in una chiave originale e risulta anche piacevole nel suo tentativo di trovare i lati positivi di una realtà triste e difficile.
A distinguere questo racconto dagli altri del filone riguardante il secondo conflitto mondiale è la leggerezza con cui vengono descritti i fatti, la cui gravità non viene però sminuita: questo elemento è presente anche nel famosissimo film "La vita è bella" di Roberto Benigni e sicuramente ne è stata la fonte dell'enorme successo.

La frase di questo libro che secondo me è più significativa? "Un po' dopo le quattro e mezza, incontravamo a volte dei ragazzi della nostra età. Abbiamo avuto diritto a qualche "Parigini teste di cane, parigini teste di vitello", ma, sui dieci anni, il possesso di un pallone da calcio aggiusta tutto." È una frase semplice, quasi banale, ma riassume l'essenza della storia, facendo comprendere come i ragazzi si potevano adattare ad una situazione difficile, conviverci e affrontarla con ottimismo.

ecco a te quello che ho trovato su internet!!! spero ti sia utile..
ciao martini :hi
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
Classifica Mensile
Vincitori di giugno
Vincitori di giugno

Come partecipare? | Classifica Community

Oppure registrati per copiare