giorgia8-
giorgia8- - Ominide - 19 Punti
Salva
ciao ragazzi mi seve il riassunto dell'eneide per domani

grazie in anticipo <3 <3
XDSabry
XDSabry - Ominide - 13 Punti
Salva
L'eneide è un poema epico scritto da Publio Virgilio Marone,venne scelto da Mecenate(consigliere di Augusto)e da Augusto dopo aver visto i suoi poemi(le bucoliche e le georgiche)gli fecero comporre l'eneide,Virgilio fu nato ad Andes e impiegò la vita nel comporre l'eneide alla fine decise di non pubblicarlo,ma fortunosamente non fu stato così...
il protagonista è Enea,infatti,si parla dei suoi viaggi,dopo la distruzione della città di Troia...in un banchetto Enea incontra Didone che si fu innamorata di lui e lo disse alla sorella Anna.
L'eneide racconta la storia di Enea,dalla città di Troia alla fondazione di Roma
spero di esserti stata utile ciao e buon lavoro :)
{Zahra}
{Zahra} - Eliminato - 11670 Punti
Salva
@XDSabry, il regolamento chiede l'inserimento della fonte delle informazioni quindi provvedi per favore.


Sposto in ''Italiano''.
kokko2000
kokko2000 - Ominide - 15 Punti
Salva
Il poema in esametri è suddiviso in XII libri e narra le vicende di Enea, eroe troiano figlio di Venere e Anchise, scampato alla distruzione di Troia e giunto per volere del Fato alle foci del Tevere per dar origine alla stirpe romana e alla gens lulia. La narrazione si divide in due parti: la prima (libri I-VI) racconta le peregrinazioni di Enea e dei compagni fino all'arrivo nel Lazio, la seconda (libri VII-XII) le lotte per assicurarsi il possesso della nuova patria assegnata dagli dei. Lo schema è il seguente:
I - Una tempesta scatenata da Eolo, istigato da Giunone ostile ai Troiani, sorprende la flotta di Enea in navigazione dalla Sicilia verso l'Italia. L'intervento di Poseidone e di Venere consente a Enea, naufrago con sole sette navi, di approdare presso Cartagine. Didone, regina e fondatrice della città, accoglie benevolmente i profughi Troiani e offre loro un banchetto.
II - Durante il banchetto Enea racconta le sue vicende: l'inganno del cavallo di legno che consente ai Greci di penetrare entro le mura di Troia e incendiare e distruggere la città; la fuga nella notte con il vecchio padre Anchise, il figlioletto lulo, la moglie Creusa e pochi altri; la perdita di Creusa e la partenza in cerca di una nuova patria.
III- Prosegue il racconto di Enea: i Troiani arrivano in Tracia, dove conoscono la sorte di Polidoro, ultimo figlio di Priamo, ucciso dal re Polimestore, a cui era stato affidato; approdano a Delo, dove l'oracolo da un responso sulla nuova sede, erroneamente individuata da Anchise in Creta; a Creta un sogno svela a Enea che la terra destinata è l'Esperia (o Ausonia); partono da Creta e giungono alle isole Strofadi, da dove le Arpie scacciano Enea; a Butroto in Epiro incontrano Andromaca ed Eteno; poi in Sicilia sfuggono il pericolo di Scilla e Cariddi e di Polifemo, e qui a Drepano muore Anchise.
Salpati dalla Sicilia li assale la tempesta e naufraghi sulle spiagge libiche saio accolti dai Cartaginesi. Termina così il lungo racconto.
IV- Didone s'innamora di Enea e lo confida alla sorella Anna. Giunone e Venere li fanno incontrare soli in una grotta. Entrambi cedono alla dolcezza dell'amore e s'illudono di poter trovare la felicità. Ma Giove invia Mercurio, che richiama Enea alla sua missione. L'eroe obbedisce e parte, nonostante le preghiere di Didone, che per la disperazione s'uccide, dopo oscure maledizioni e previsioni di futura vendetta.
V - Enea naviga verso l'Italia. Si ferma in Sicilia dove celebra i ludi in memoria di Anchise. Qui le donne Troiane incendiano le navi per porre fine alle peregrinazioni. Solo quattro però vanno perdute grazie alla pioggia provvidenziale mandata da Giove. Enea è convinto in sogno da Anchise a lasciare le donne e i vecchi in Sicilia. Per loro fonda Segesta e sul monte Enea innalza un tempio a Venere. Poi riprende la navigazione, durante la quale cade in mare il nocchiero Palinuro.
VI - Giunto a Cuma Enea, dopo aver compiuto i riti prescritti, è guidato dalla Sibilla nell'Averno. Passato il fiume Stige sulla barca di Caronte e placato dalla Sibilla Cerbero, Enea s'inoltra nel regno dei morti. Nei "campi del pianto" incontra Didone. Chiusa nel suo dolore la regina non risponde alle parole dell'eroe che cerca di giustificarsi. Giunge al Flegetonte, alla reggia di Plutone e infine ai "campi Elisi", sede dei beati, dov'è Anchise. Questi gli indica presso il fiume Lete le anime che purificate incarneranno i discendenti di Enea, da Remolo a Marcello, giovanissimo nipote di Augusto. Tornato dai compagni Enea è pronto a ripartire.
VII- Nel Lazio Enea è accolto dal re Latino che gli promette in sposa la figlia Lavinia. Giunone manda la furia Aletto a suscitare l'ha di Amata, moglie di Latino, che s'oppone e vuole sia mantenuta la promessa di nozze fatta a Turno, re dei Rutuli. Scoppia la guerra. Rassegna dei guerrieri latini e italici, chiusa dalla vergine guerriera Camilla, fra le schiere dei Volsci.
VIII- Enea risale il Tevere per cercare alleati. Giunge da Evandro, re di un'umile colonia di Arcadi sulle rive del fiume presso il Palatino, edificata negli stessi luoghi su cui sorgerà Roma. Evandro manda con Enea il figlio Pallante e cento cavalieri. Venere porta al figlio le armi fabbricate da Vulcano e lo scudo sui quale sono effigiati gli episodi della storia futura di Roma sino alla vittoria di Augusto ad Azio.
IX- Turno attacca e da fuoco alte navi troiane che sì trasformano in ninfe. Eurialo e Niso, audaci guerrieri di Enea, vengono uccisi mentre tentano una pericolosa azione nel campo nemico. La guerra è cruenta e molti cadono da entrambe le partì.
X - Nel concilio degli dei Giove dichiara che nessuno, neppure lui stesso, può opporsi ai destino. Arriva Enea con gli alleati e la battaglia si fa sempre più aspra. Cadono Pallante ucciso da Turno e Mezenzio con il figlio Lauso, uccisi da Enea.
XI - Una tregua permette la sepoltura dei morti e le spoglie di Pallante vengono restituite a Evandro. Si toma a combattere e muore eroicamente Camilla. I Troiani hanno la meglio. Turno decide di sfidare Enea a duello.
XII- Prima che il duello cominci Giunone provoca un tumulto nel quale Enea resta ferito. Tratto in salvo da Venere è guarito e torna a combattere. I Troiani vittoriosi s'avvicinano alla città di Laurento e la regina Amata si toglie la vita. Enea affronta Turno in duello e l'uccide.
anny=)
anny=) - Moderatore - 30562 Punti
Salva
kokko2000,
il regolamento impone di inserire la fonte da cui hai preso l'appunto. Quindi, per favore, metti il link .;)
giorgia8-
giorgia8- - Ominide - 19 Punti
Salva
grazie mille :)
Questo topic è bloccato, non sono ammesse altre risposte.
Come guadagno Punti nel Forum? Leggi la guida completa
In evidenza
Classifica Mensile
Vincitori di novembre
Vincitori di novembre

Come partecipare? | Classifica Community

Community Live

Partecipa alla Community e scala la classifica

Vai al Forum | Invia appunti | Vai alla classifica

mc2

mc2 Genius 248 Punti

Comm. Leader
Registrati via email